venerdì 25 luglio 2014

Papa Francesco a Caserta


Papa Francesco nella Terra dei fuochi. Dopo Lampedusa, Cagliari, Assisi, Cassano allo Jonio, Campobasso e Isernia, Bergoglio sceglie una nuova “periferia esistenziale” a lui molto cara come Caserta per la sua sesta visita pastorale in Italia. Un viaggio in due tappe: sabato 26 luglio Francesco incontrerà prima a porte chiuse i sacerdoti della diocesi e poi, alle 18, celebrerà la Messa per la festa della patrona della città, Sant’Anna, nella piazza davanti alla reggia vanvitelliana; lunedì 28 luglio il Papa tornerà di nuovo a Caserta ma in visita privatissima al pastore evangelico Giovanni Traettino, suo amico dai tempi di Buenos Aires. Il vescovo della diocesi campana, monsignor Giovanni D’Alise, insediatosi da appena due mesi, anticipa in esclusiva a ilfattoquotidiano.it i temi della visita del Papa a Caserta: dalla camorra alla disoccupazione.
continua a leggere

4 commenti:

Costantino ha detto...

Porta sicuramente un elemento di grande speranza.

Tomaso ha detto...

Cara Rosy, immagino tutta la vostra emozione...
Lui sa dare sempre la speranza.
Buon fine settimana, amica.
Tomaso

chicchina ha detto...

Una bella giornata particolare,da ricordare e che sia una giornata di speranza per tutti,c'è tanta necessità.Un abbraccio.

rosy ha detto...

Un caro saluto e buona settimana a te Costantino, Tomaso e a te Chicchina.Grazie del vostro passaggio:) Ciave a tutti!
Non ho sbagliato a scrivere ciave..mia madre invece di ciao diceva ciave!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...