martedì 8 dicembre 2009

Questo giorno è per te










Cara amica, ogni anno di questi tempi, ti scrivo, non posso fare altro, ho sempre la speranza che attraverso internet possa arrivare a te, o a qualcuno che ti conosce. Sono anni che allo scadere del S. Natale su questo piccolo spazio sempre c'è un post dedicato a te. non dispero di
rivederti , anche perchè son sicura che questo messaggio che mando nell'etere, prima o poi qualcuno che sta più in alto...lo leggerà e forse farà Lui... qualcosa.





Entrai in collegio
che avevo quattro anni, un giorno che è stampato a lettere di fuoco nel mio cuore.


Il primo Natale che si doveva andare a casa per le vacanze mia madre tardava e cosi usci per ultima..cominciai a piangere, tu amica mia mi consolavi e mi rassicuravi..vedrai che tra poco suonerà il campanello ti chiameranno e andrai a casa.

Ti guardai e capi che 
tu sareti rimasta in collegio, eri sola non avevi nessuno la tua casa era il collegio e cosi ti chiesi" Concettina, quando noi non ci siamo, tu con chi stai?  E con chi mangi"? (Sapevo che il refettorio quando noi ragazze andavamo tutte vie veniva chiuso), con lo sguardo perso nel vuoto mi dicesti " Mangio con le suore" che stupida domanda fu la mia e pensare che avresti anche dormito da sola in quella enorme e fredda camerata. 







Concettina nacque durante la guerra da madre italiana e da padre africano, fu abbandonata all'ospedale il giorno della sua nascita e la diedero in affidamento ancora neonata al nostro istituto. Due suore in particolare si presero cura di lei, suor Ausilia e suor Raffaella, e guai se qualcuno la toccava, per loro Concettina era come una figlia, le altre suore la ignoravano.


Avevi un cuore grande tutte le ragazze ti volevamo bene, l'unica cosa che a distanza di anni mi fa male e che ti chiamavamo -Concettina a nera- per il colore della tua pelle una cosa è certa, che non era per cattiveria, per noi era normale chiamarti cosi...come si è stupidi da piccoli.









Gli anni passavano e noi crescevamo, imparai a volerti bene, in te trovai quasi la protezione di una madre, eri più grande di me di quattro anni, ogni volta che avevo bisogno di aiuto correvo da te e tu c'eri sempre! Sempre pronta ad aiutarmi nelle mie marachelle, che sapevi anche coprire, per evitarmi un castigo da parte delle suore.
Imparai a guardare l'orologio sempre grazie a te. Noi ragazze eravamo anche addette alla pulizia dell'istituto. Ogni mese le suore ci chiamavano e ci mettevano al corrente di quello che doveva essere il nostro compito per un mese.
Un mese ci fu affidata a tutti e due il compito di lavare i piatti del mezzogiorno e della sera --100 piatti più le pentole, queste ultime erano più grandi di noi... lavare, asciugare e rimettere a posto i cento piatti sul grande carrello del refettorio, per essere pronti per la cena e viceversa
Questo era il compito più brutto ! Brutto perché veniva svolto nell'ora della ricreazione..io che ero sempre impaziente di andare a giocare ti chiedevo continuamente Concettina, ce la facciamo a giocare un poco?
Tu, guardavi l'orologio, scuotevi la testa e con serietà dicevi no... visto che tu guardavi sempre l'orologio, stà cosa mi intrigò e cosi ti chiesi di insegnarmi a guardare l'orario, finalmente numeri e lancette dell'orologio alla fine del mese non furono più un mistero per
me...Grazie anche di questo.






Un Natale prima di andare in vacanza, ti feci una promessa " Concettina giuro che quando mi sposerò verrò a prenderti e starai per sempre con me".

Promessa che ripetevo spesso,quando ti vedevo triste- tu accennavi con la testa un si...solo una volta mi dicesti " tu, ti dimenticherai di me" No, Concettina non mi sono dimenticata di te, MAI?






Dopo un anno sposata sono venuta in collegio ma tu non c'eri, la direttrice dell'istituto ti aveva messa a servizio presso una famiglia di Napoli, ma tu scappasti da loro e nessuno ha saputo più niente di te. Hai fatto bene a scappare, hai tutta la mia approvazione...non si può passare la vita sempre da carcerate proprio tu che di male ne hai ricevuto ma non lo hai fatto... anche io scappai dall'istituto e solo tu conoscevi il mio piano e mi aiutasti...anche di questo devo ringraziarti.


Cara Concettina, spero che questo sia l'anno buono e che mi arrivi una tua risposta... sono più che convinta che adesso anche tu hai una bella famiglia tutta tua, e che sei felice. Lo spero tanto!


Buon Natale! E buon Anno


Concettina, ovunque ti trovi sappi, che il mio cuore è sempre accanto al tuo.Non mi ricordo il tuo cognome scusami, ma tu
sai bene che fin da piccola sono sempre stata distratta
Un bacio.
Vola post, vola lontanooooo!!!! e arrivi a destinazione!






Ho messo tante candele a questo post, per illuminare la tua storia e la strada che dovrà ritrovarti. Questo è Il post che ogni anno a Natale dedico alla mia amica Concettina.
@@@@@
In questa mia carrellata di ricordi anche tu mia cara amica non potevi mancare. Anche tu fai parte della mia zovorra..in questi giorni mi sono seduta l'ho un pochino aperta, per raccontare qualche cosuccia...ma i ricordi quelli amari, stanno in fondo al cuore, in una cassaforte, ho buttato via le chiavi...ma mi accorgo che (i ricordi non si possono chiudere in nessuna cassaforte..)
Perchè i dolori sono vili,  anche chiusi ti graffiano l'anima. 
 Un bacio grande ovunque tu ti trovi. Sappi, che sei sempre nel mio cuore. Sempre!


24 commenti:

  1. Grazie per gli auguri personalizzati che hai messo in bella vista nel blog, sei sempre carica di dolci sorprese.
    Io spero che il Destino o Qualcuno lassù ne riservi una a te facendoti avere notizie di Concettina e se proprio vuole fare un regalo ancora più gradito te la faccia riabbracciare.
    Lo spero con tutto il cuore perchè so quanto ci tieni.

    Un bacio
    Rosalba

    RispondiElimina
  2. Rosy, essere nel tuo cuore è un privilegio. "Concettina a nera" detto dai bambini non era dispregiativo perché una maniera diretta di cogliere una caratteristica fisica, come dire ad esempio "Maria a bionda", perciò non rammaricarti di ciò.

    E'bellissimo che tu tenga fede alla tua promessa di tanti anni fa. Anch'io, come la cara Rosalba, spero con tutto il cuore che questo tuo desiderio possa essere esaudito.

    Con affetto
    annarita

    RispondiElimina
  3. Cara Rosy, penso spesso a Concettina, da quando l'ho conosciuta attraverso i tuoi racconti, e spero sempre con tutto il cuore che almeno le possa arrivare la notizia che la pensi sempre, che le vuoi bene come allora e che mai ti sei dimenticata di lei. Vola post, volaaaa....

    RispondiElimina
  4. Come sempre cara Rosy i tuoi post sono interminabili, la cosa che non stancano affatto, è un vero piacere leggere i tuoi cari ricordi.
    Ti auguro di cuore che tutti i tuoi desideri si avverino con il Santo Natale.
    Un abbraccio infinito,
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. a Concettina che una cara amica la cerca da anni,la pensa con amore e vorrebbe riabbracciarla.Prima o poi i miracoli si avverano,magari sarà Babbo natale a consegnarle i tuoi messahhi,magari il vento leggero come un soffio su una candela porterà le tue parole.O da qualche parte avrà già sentito questo tuo caldo abbraccio e vive pure lei nel calore di questo ricordo.
    Ciao,Rosy.

    RispondiElimina
  6. Ciao rosy, ti auguro di poter ritrovare la tua cara amica, se un sentimento è ancora così forte dopo tanti anni, vuol dire che hai un cuore grande!
    Ti saluto augurandoti una felice serata, roberta

    RispondiElimina
  7. Quando Viviana dice che hai un cuore d'oro ha ragione e questo post ne e la garanzia. Chissà che il destino faccia si che Concettina possa leggere il post o qualcuno per lei e dopo tanti anni vi possiate rivedere. Grazie di cuore per gli auguri personalizzati, domani mattina portero il pc anche a Viviana per farlo vedere anche a lei.
    Mao

    RispondiElimina
  8. Ti auguro con tutto il cuore che Concettina ovunque si trovi adesso sappia del vero affetto che tu provi sempre per lei e che presto vi possiate riabbracciare.

    RispondiElimina
  9. Faccio anch'io il tifo per te, la tua storia è molto emozionante e commovente! I bambini non dimenticano mai, nel bene e nel male...meriteresti di ritrovare la tua amica Concettina!
    Un caro abbraccio!

    RispondiElimina
  10. Rosalba, mi piace donare qualcosa di mio a chi voglio bene.
    Se ti fa piacere la puoi anche ritirare l'immagine.
    Spero sempre di ritrovare Concettina, chissà che qualche giorno realmente non succeda, comunque, io ci credo e ci crederò fino alla fine.
    Un bacio

    RispondiElimina
  11. Annarita, il mio è solo un piccolo cuore,ma assai resistente negli affetti.
    Chiamarla concettina a nera, hai ragione tu...una cosa so che da grande questo mi ha fatto male.

    Annarita,mantenere le promesse per me è importante.
    Soprattutto verso chi non aveva nessun parente come Concettina, il pensiero che lei si è sentita dimenticata, mi da molto dispiacere e poi la volevo e la voglio ancora bene.
    So che è un sogno ma io non dispero.

    Un bacione, cara annarita.

    RispondiElimina
  12. Janas, so che anche tu attraverso me hai imparato ad amare Concettina, se Concettina non si è mossa mai da Napoli, chissà che non vi siete anche sfiorate.
    Ho la tua stessa speranza cara follettina.
    Arrivederci....a presto!

    RispondiElimina
  13. Tomaso, scusami se i post sono lunghi,vedrai che prima o poi per farmi perdonare farò un post cortissimo, solo per te.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  14. Chicchina cara, e da diablogando che ogni anno Concettina e tra noi
    son sicura che prima o poi il cerchio si allargherà e succederà il micolo, e quando succederà dalla gioia sparerò i fuochi d'artificio.
    Un bacione chicchina cara
    e saluti a casa.

    RispondiElimina
  15. Cara Roberta, io non dispero, prima o poi un angioletto passerà, leggerà, si commuoverà e son sicura che qualcosa di bello farà
    Un bacio a te. ciao.

    RispondiElimina
  16. Caro Mao, ringrazia Viviana da parte mia per il cuore d'oro, spero di leggerla al più presto e portale i miei saluti e un cesto di rose e baci e dille che stiamo tutti tifando per lei.
    Gli auguri personalizzati li ho creati con vera gioia.
    Le cartoline sono vostre...sai, non si può mai sapere come va la vita e cosi avrete un mio ricordo.
    Un bacione ai fratelli, Viviana e Mao.

    RispondiElimina
  17. Aldo, grazie dei tuoi auguri, che insieme a quelli degli amici, rafforzzano la mia speranza.
    Un bacio

    RispondiElimina
  18. Miriam, grazie per il tifo
    vero i bambini nel bene e nel male non dimenticano mai proprio mai!!
    grazie del tuo passaggio
    Ciao

    RispondiElimina
  19. Ti auguro che questo Natale ti porti in dono un segno da parte di Concettina: te lo aiguro con tutto il cuore, perché sento quanto sia grande il tuo desiderio di rivederla, di ritrovarla.
    Grazie cara Rosy della cartolina! l'ho sentita mia prima ancora di leggere il nome mio e di Saverio! Quando torno la metterò sul blog. Ti bacio, caramente.

    RispondiElimina
  20. Cara Rosy, ultimamente quando leggo i tuoi post finisco sempre per avere gli occhi lucidi...sei una gran bella persona, lo sai questo vero?
    Grazie per gli auguri, mi fanno davvero tanto piacere: ti mando un bacio grande, grande!

    RispondiElimina
  21. Cara Paola,so che prima o poi qualcosa succede, deve succedere..
    fino a quanto strarò sul blog, ogni anno a l'immacolata ci sarà il post di Concettina, anche perchè il nostro istituto era dedicato alla Madonna degli angeli.

    Son contenta che la cartolina, ti è piaciuta,conservala se vuoi, ti ricorderà di me e con quanta gioia le ho create.
    Un bacione.
    A presto.

    RispondiElimina
  22. Angelo, ti dico una cosa, mentre li scrivo calde lacrime mi bagnano il volto e penso a me bambina e di quanto avevo quell'innocenza che la vita ti ruba, anche se ho cercato in tutti modi di non perderla del tutto.
    Ti abbraccio e grazie per la persona speciale...credo che tutti siamo un po speciale..anche voi tutti qui sopra siete persone speciali.
    Ciao.

    RispondiElimina
  23. Carissima Rosy determinate amicizie non si dimenticano mai.
    Ti auguro di ritrovare la tua cara amica del cuore...e di abbracciarla forte forte.

    RispondiElimina
  24. Stella, Concettina non si può dimenticare, lei era per tutti noi un rifugio.
    Speriamo cara Stella che questo miracolo si avveri
    Grazie bacio e buona giornata.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...