lunedì 30 novembre 2009

Una passeggiata al centro



BELLISSIMO! LE IMMAGINI LO SO CHE SONO SCADENTI,
MA COSI PER AVERE SOLO UN'IDEA PENSO CHE VANNO BENE.
(anche se penso avett 30 anni)
Battuta napoletana, per dire che nulla è sicuro



ALL'ANDATA DELLA PASSEGGIATA




AL RITORNO DELLA PASSEGGIATA.



ALBERO VERO FATTO ARRIVARE DALLA NORVEGIA. QUANTO SIA COSTATO NON SI SA I PREZZI VARIANO, CHI DICE NOVANTAMILAEURO MIO FIGLIO LUCA INVECE MI HA DETTO TRENTAMILAEURO- COMUNQUE SIA, PER ILLUMINARE CASERTA PER LE FESTE NATALIZIE è COSTATO CINQUECENTOMILAEURO- UN MILIARDO DEL VECCHIO CONIO ( CHE ESAGERAZIONE) E L'ALBERO NON è NEANCHE BELLO.
STRADE AFFOLATISSIME SI DOVEVA CAMMINARE A PASSO DI FORMICA,MA I NEGOZI ERANO TUTTI VUOTI.
SPENDERE TANTO DI QUESTI TEMPI E' DARE UNO SCHIAFFO ALLA MISERIA
COMUNQUE, IL MONDO E' STATO SEMPRE COSI E SARA' SEMPRE COSI...CHI HA TANTO E CHI HA NIENTE...I POVERI SONO LA "COREOGRAFIA" AMARA DELLE CIVILTA' RICCHE. IN UN MONDO CIVILE NON CI DOVREBBERO ESSERE I POVERI... E POI MANCAREBBE LA COREOGRAFIA








PENSO... CON TANTI SOLDI SPESI QUANTE COSE CASERTA AVREBBE POTUTO FARE...ABBELLIRE LA CITTA E' BELLO, QUANTO SI PUO' FARE E POI PERCHè SRADICARE UN ALBERO PER FARLO APPASSIRE? PERCHE' L'ALBERO GIA' E SECCO.






L'UNICA COSA BELLA SONO GLI ARTISTI DI STRADA













Programma Natalizio di Caserta

34 commenti:

  1. Buongiorno Rosy!
    Anche io sono daccordo nel dire che tutti quei soldi potevano essere spesi meglio aiutando le persone in difficoltà. Questa e l'Italia, paese dove si sprecano milioni di euro e si fa pochissimo per aiutare i poveri. Vedere gli artisti di strada e sempre bello, ti mettono allegria e a volte ti mostrano dei veri capolavori fatti con i gessetti. Questa mattina ho sentito Viviana al telefono (miracolo perchè lei odia il telefono)e ti manda un abbraccio.
    Mi associo anche io con un augurio di buona settimana.

    RispondiElimina
  2. Certo che sarebbe stato meglio far dipingere a tanti artisti, come quello nella foto, delle bellissime natività. E creare una mostra per tutto il periodo delle feste.
    Ognuno avrebbe interpretato a suo modo e nel proprio stile il tema della natività. Si sarebbero alternati ogni settimana artisti diversi, coinvolgendo anche gli studenti delle Accademie.
    Povero albero...
    Ciao Rosy, buon inizio settimana.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  3. Buongiorno a te caro Mao
    spero che tu stai meglio
    (se la nostra cara Viviana fa un altro miracolo) dille cosi che siamo tutti accanto a lei e che l'aspettiamo al più presto.
    Dille anche che ricambio con gioia il suo abbraccio.

    Mi fa piacere riscontrare che la pensiamo uguale ame per quanto riguarda il post.
    Ieri in vetrina ho visto un paia di stivali 600 euro, cosa da matti.

    Dicono che Caserta è una città ricca ma io vedo tanti poveri.
    Che siamo pieni di banca questo è vero! si può dire che in ogni strada c'è una banca

    caro Mao grazie un bacione a te e viviana.

    RispondiElimina
  4. janas cara, tu sei del sud e solo noi che ci viviamo conosciamo i tanti controsensi che ci sono al sud.
    Siamo un popolo che ha dimenticato e che dimentica tutto

    Un mese fa, Laura accompagnò una scuola del piemonte in visita alla reggia.
    Il professore che accompagnava i ragazzi, guardando Laura le chiese se poteva spiegare ai suoi alunni la vera storia del sud.
    Laura, fu nel suo e spiegò e spiegò...iniziò dall'unificazione dell'italia.
    I ragazzi ascoltavano a bocca aperta non ne sapevano nulla, i ragazzi sapevano solo che al sud c'è camorra mafia è gente rozza.
    La cosa bella fu che il professore piemontese era contento e ci teneva che Laura andasse avanti.
    Alla fine della visita,il professore nel salutare Laura le disse...vi hanno rubato e ancora vi stanno rubando...parole di un piemontese...
    Non lo so perchè ti ho raccontato questo follettina forse e perchè qui ci siamo addormentati
    Quelli svegli ne sono pochi molto pochi... forse è perchè la storia ha i suoi cicli...i famosi corsi e ricorsi storici di Benedetto croce.

    Buona settimana cara follettina
    vieni anche tu a Caserta a dipingere?

    RispondiElimina
  5. Sottoscrivo quanto dici, i poveri sono la coreografia al Natale dei ricchi. Provo vergogna per i soldi spesi in cose effimere, per i soldi levati a chi ha bisogno del pane. Eppoi la verità? Le luminarie mi fanno tristezza e malinconia e non rendono migliore il Natale di nessuno. Vivere con semplicità rende il Natale più bello.
    Ti abbraccio carissima Rosy

    RispondiElimina
  6. Cara Rosy, concordo con il contenuto del tuo post. Lo spreco è uno schiaffo alla Provvidenza divina...

    Anche a me le luminarie suscitano tristezza. I madonnari perpetuano un'arte antica e generosa. Un'arte straordinaria che si consuma in un arco di tempo troppo breve.

    Un abbraccio
    annarita

    RispondiElimina
  7. Cara rosy, hai idea del danno recato all'ambiente per sradicare gli alberi di Natale tra i quali quello enorme di piazza S.Pietro quì a Roma?
    Un tempo qui giravano molti di quegli artisti che noi chiamavamo
    i madonnari.
    Bellissimo post da grande artista esperta.

    RispondiElimina
  8. Questo blog diventa sempre più accogliente!
    Meravigliosi i dipinti dei madonnari. Mi piace l'albero supercostoso per lo spreco inutile del denaro. Nella mia provincia già due comuni hanno deciso di risparmiare i soldi sulle luminarie natalizie e donare gli stessi alle famiglie più bisognose. Mi sembra una bella iniativa, che dici?

    RispondiElimina
  9. Correggo l'errore del post: non mi piace lo spreco sull'albero. Questo era il messaggio corretto

    RispondiElimina
  10. Ciao Rosy. Da circa 23 anni, trascorro il Natale a Caserta, a casa dei miei cognati. Vengono rispettate tutte le tradizioni culinarie e tanto altro. Non manca la passeggiata per le vie del centro. Adoro Caserta.
    A presto!

    RispondiElimina
  11. Come si può non condividere il contenuto del tuo post?
    Lo spreco non mi piace e soprattutto in questo periodo se ne vede troppo!!!
    La luce più brillante tra tutte quelle fotografate sei tu;))
    Un caro saluto rosy, roberta.

    RispondiElimina
  12. Cara Rosalba il Natale invece di dare gioia molte volte porta tristezza.
    Pensando a tutti i bambini, vecchi e senza parlare dei nuovi poveri che veramente stanno aumentando
    Bhe, Gesù è nato in una mangiatoia
    ha scelto una mangiatioia, per dare speranza ai più sfortunati
    Un bacione cara Rosalba
    saluti a scuola.

    RispondiElimina
  13. Condivido in pieno il post.

    Bellissime le immagini natalizie, prima di tutte il presepe...

    RispondiElimina
  14. Annarita cara, vi farò vedere anche la pista di ghiaccio che hanno fatto per questi giorni e non so quant'è costata.
    Un vero spreco
    Caserta quest'anno ha voluto fare le cose in grande!
    L'artista di ieri sera era eccezzionale e gentilissimo.
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  15. Angelo avevo capito che avevi sbagliato, bello quello che hanno fatto i due comuni da te
    Ecco Caserta anche lei doveva agire cosi e saremmo stati tutti più contenti e in più avremmo realmente
    Lodato il Santo Natale.
    Grazie del complimento molto gradito.
    ciao e bacioni.

    RispondiElimina
  16. Aldo un vero paccato sradicare alberi cosi belli per 15 di vita...si perche l'albero e sensa radici e hanno dovuto costruire una piattaforma grandissima non do dirti come hanno fatto, ma certi signori presenti erano sconvolti.
    Non potevo non fotografare un'artista in'opera.
    Un bacione

    RispondiElimina
  17. Serenella, allora quando verrai a Caserta mi dovrai dire se l'albero ti piace a me no
    sai che a piazza mercato...credo che la conosci..hanno fatto la pista di ghiaccio
    Che dici forse possiamo anche incontrarci, non sulla pista...
    Magari al caffè degli artisti in via
    mazzini...
    Allora tra poco "l'esiliato"
    torna in patria e digli che troverà anche la pista di ghiaccio.
    Caserta vi aspetta
    a presto.
    Bacioni grandi.

    RispondiElimina
  18. Roberta, credo che tutte le persone con senno, la pensano come noi tutti
    vero?
    Grazie del complimento e difatti mi son fermata solo vicino agli artisti
    che sono meravigliosi.
    Un bacione grandssimo e sei una bella biondona.

    RispondiElimina
  19. Stella il presepe per me è la prima cosa in assoluto
    bacioni

    RispondiElimina
  20. No no, non vengo a dipingere, mi vengo a fare una bella passeggiata. Ti chiamo, ho bisogno di passeggiare un po'.
    A presto, mi organizzo.
    un bacio.

    RispondiElimina
  21. Cara follettina, due anni fa di questo mese ci incontrammo e mi hai sempre promesso che saresti venuta.
    Ti aspetto con grande piacere e tu questo lo sai, ma allora ci credo quanto ti vedo.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  22. Bel post; hai ragione, come si farebbe senza poveri? mancherebbe la coreografia... in che mondo viviamo?!? purtroppo al superfluo si contrappone la mancanza assoluta delle cose necessarie.
    Sono belli davvero gli artisti di strada: quelle figure, tutte bianche che si muovono in quel modo così caratteristico... sono immagini quasi surreali che mi ispirano un sentimento di dolcezza insieme ad un senso di tristezza.
    Bene, ora vado a spnnellare: ho il corso di arte.
    Ti abbraccio e ti lascio il mio sorriso.

    RispondiElimina
  23. Che tristezza vedere gli sprechi di denaro, di cibo e di forze che questo periodo si porta dietro, questo non e il natale ma una festa del consumismo e basta.
    Passo anche per lasciare un salutino e la buona notte.
    Mao

    RispondiElimina
  24. Paola, grazie del tuo passaggio e condivido tutto quello che hai scritto.
    Viviamo in un mondo dove le apparenze hanno ceduto il passo
    all'illusione.
    Un mondo che a dirti il vero, mi inizia a stare stretto
    Sarà forse colpa dell'età ma certamente quello che vediamo non è bello e ne ci aiuta a credere in un futuro migliore...ma nel mio cuore c'è sempre la speranza che prima o poi (visto che l'uomo non è uno sciocco) userà la sua intelligenza, per ritrovare la sua dignità umana, persa non colpa nostra ma qui il discorso si allargherebbe, e cosi finisco qui...
    Condivido il tuo pensiero sugli artisti di strada.
    Un bacionissimo e buona giornata.

    RispondiElimina
  25. Mao, è un piacere il tuo passaggio...sono un po assente dal blog, per la semplice ragione che sto preparando il post di soloimmagini e questo mi prende un sacco di tempo...la ricerca delle immagini non è facile, anche perchè mi devo attenere a quelle del libro "La storia dell'Arte"
    Oggi passo da tutti portare il mio saluto..baci a te e Viviana.

    RispondiElimina
  26. Rosy,quanto hai ragione!penso alle mille idee che si potrebbero realizzare,per rendere più belle le nostre città i nostri paesi,invece le amministrazioni non escono mai o quasi dagli schemi.
    Janas per esempio ne ha esposta una,intelligente, di sicuro effetto e poco o niente costosa:ma credo sia tutto quì-è bello e importante solo se costa se si fa notare.Ancora una volta,anche se il Natale richiederebbe altro,apparire è più importante che essere.
    Ciao,Rosy.
























    non si ha il coraggio di nuove stra

    RispondiElimina
  27. Cara amica mia, questi sono i controsensi che putroppo siamo costretti a vedere e quello che più è peggio, accettarli.
    L'ieda di Janas è splendida!
    e la codivido insieme a te.
    Ciao chiccina, un bacio e stammi bene, amica cara.

    RispondiElimina
  28. Cara Rosy questi lunghi post mi fanno venire il capogiro! vorrei poter vedere tutto in fretta, ma già la fretto non ti fa gustare pienamente quello che ce da vedere, Natale merita questo e anche di più.
    Pensando ai sprechi, purtroppo è così, credo che nessuno potrà fermare questa ruota del progresso, si è proprio il progresso che crea tutto questo è un giro reale è il consumismo che ha portato a questo, già i poveri ci sono ancora in qualche parte del mondo.
    La rassegnazione è che dobbiamo accettare questo se si vuol vivere altrimenti sarà una vita d'inferno, dimostrazioni
    per varie motivazioni che coloro che si impegnano non vengono mai riconosciuti, non hanno tempo per la loro famiglia e non possono vivere serenamente questi Natali.
    Un abbraccio infinito.
    Tomaso

    RispondiElimina
  29. Una dolcissima buon giorno cara Rosy, ho passeggiato con te, e stata molto bello...
    e come non potrei essere d'accordo con i tuoi pensieri delicatissimi. che sono anche miei, un pò di umiltà, piu riflessione ci vuole!
    Vivere con semplicità rende il Natale più bello.
    un abbraccio forte forte con sincero affetto,lisa

    RispondiElimina
  30. Cara Chicchina , viviamo in una società dove tutto è diventato niente.
    Noi avevamo sogni da realizzare e questo ci dava la forza di andare avanti
    Il dopoguerra in tutte le famiglie c'era un morto da piaere e questo rendeva la nostra vita anche se più amara, ma più vera
    Un bacione.

    RispondiElimina
  31. Lisa cara, ti sentivo accanto
    abbiamo fatto una bella passeggiata
    insieme.
    Un bacione A presto.

    RispondiElimina
  32. Tomaso hai ragione li farò più corti, ma dopo natale
    un bacione.

    RispondiElimina
  33. Grazie per avermi citata, tanti auguri anche a te! Il tuo blog è tanto Nataloso... A presto!

    RispondiElimina
  34. dautretemp, mi piace il Natale,
    con quella sua atmosfera dell'attesa, che poi si sa che nulla cambierà
    ma è bello lo stesso viverlo con nuove speranze che brillano nei nostri cuori come tante lampadine colorate.
    Ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...