martedì 3 novembre 2009

Teatro



La Radio dove ascoltavo il teatro somigliava molto a questa,poverina fece una brutta fine, La sera mi sedevo a terra accanto alla radio e ascoltavo il teatro, prosa lirica non scartavo nulla Mia madre guardandomi diceva "tu si scem" si, ero una scema felice. Quando andavo a letto, chiudevo gli occhi e la fantasia volava. Però tante volte restavo ferma nel buio, con gli occhi spalancati perchè dovevo capire analizzare bene quello che avevo ascoltato, non era sempre facile capire






Il teatro, e una delle mie tante passioni. Iniziai ad ascoltarlo per radio ancora non avevamo la TV..poi la comprammo e ogni venerdì sera in prima serata andava in onda il teatro e cascasse il mondo io il venerdi sera stavo li pronta e guardavo tutto e quanto ho imparato dal teatro...quante cose mi ha trasmesso. Prosa, operetta tutto mi vedevo...
Peccato che la TV non dedica molto spazio al teatro
Ricordo che per accostare i miei ragazzi al teatro approfittai di una volta che mandarono in onda la bisbetica domata di W S sapendo che ai ragazzi sarebbe piaciuta li invogliai a vederla e si divertirono un sacco e d'allora cominciarono ad apprezzare e ad amare il teatro








Il teatro dicono che non fa audiens (si scrive cosi)? per questo non lo mandano in onda ma anche sky con i suoi tanti programmi non ha dedicato un po di spazio al teatro. Non credo che ci siamo tutti rimbambiti con il grande fratello, l'isola famosa, e via dicendo...





Alla tosca è legato un bellissimo ricordo. Stavo ancora in collegio e venne una suora nuova, suor Valeria, mi era simpatica ma facevo bene attenzione a non farglielo capire. Mi era simpatica, perchè si distingueva da altre suore e poi mi voleva veramente bene.il primo giorno che venne in mezzo a 100 di noi lei si accorse di me e chiese alla suora che l'accompagnava come mi chiamassi saputo il nome mi chiamò e mi disse, sei propria una bella bambina scommetto che sei anche buona, la suora accanto prontamente rispose chi? Questa è la più indisciplinata,se ne accorgerà madre, suor Valeria mi accarezzò e disse che non ci credeva. Suor Valeria fu affidata come suora fissa alle mezzane dove stavo io.
Alle 11 di ogni mattina mentre si ricamava si diceva il rosario e alle 16 di pomeriggio lo stesso.
Una mattina Suor Valeria ci guarda e con fare da spionaggio ci dice" ragazze, invece del rosario stamattina vi racconto una bellissima storia la Tosca è un'opera bellissima, ve la racconterò a puntata ogni mattina invece di dire il rosario ma deve restare tra noi", chiuse la porta del laboratorio e mentre ricamavamo lei si mise a raccontare la storia di Tosca che bella storia e come la raccontava bene.
Per noi ragazze fu una gioia ascoltarla e cosi grazie a Suor Valeria per un bel po di tempo il Rosario lo dicevamo solo di pomeriggio. Dopo la Tosca ci raccontò altre storie ma la Tosca fu quella che più mi rimase impressa.

18 commenti:

  1. io adoro il teatro , solo li una persona sa togliere la maschera che porta tutti i giorni ! ciao
    Marianna

    RispondiElimina
  2. Il teatro con le loro commedie è qualcosa che ascoltando, fanno dimenticare
    i grandi problemi quotidiani,
    tu Rosy cara sei per me come un'ancora che soffia dolcemente dentro di me,
    un infinito abbraccio,
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. rosy sai benissimo che con questo post hai toccato un tasto delicato per me che amo pazzamente il teatro
    Proprio ieri mio figlio mi diceva di aver visto in sky Filumena Marturano in film però, con la Loren e Mastroianni ma ad un certo punto ha interrotto la visione perchè lui ricordava la versione teatrale con Regina Bianchi e Eduardo De Filippo che gli avevo consigliato e quindi il paragone non reggeva proprio. Tutta un'altra cosa. Mi ha promesso che mi farà avere il DVD di quella commedia con i nostri beniamini.

    RispondiElimina
  4. Bè...........................................................................................................come sai in teatro ci vivo!!!!!
    Questa settimana è intensissima, il lavoro è talmente tanto che non ho parole per descriverti quanto sto faticando: sabato viene la Gassman.
    La Stagione Teatrale 2009/2010 ha inizio!!!
    Bellissimo debutto con Paola Gassman. Ed io sto già tremando!!! Aiutooooooo...

    RispondiElimina
  5. Anche a me piace molto il teatro. Andarci proprio, sentire gli attori dal vivo. Peccato che di recente capita di rado.

    RispondiElimina
  6. Marianna cara, il teatro da una grande emozione, quest'anno è andata cosi...ma l'anno prossimo mi faccio l'abbonamento al teatro qui a Caserta.
    Un bacio

    Tomaso hai ragione le commedie teatrali fanno dimenticare gli affanni quotidiani, ma ci arricchiscono tanto.
    Che bello essere un'ancora per qualcuno e sono contenta che lo sono per te...ancoriamoci dolcemente al suo soffio
    Ti abbraccio e stammi bene Tomasino.


    Aldo, nella prossima vita vediamo di incontrarci l'unico modo e quello di darci appuntamento o a Napoli o a roma a via della polveriera e poi al resto ci pensiamo noi...insieme sfonderemo tutti i teatri del mondo.
    Un bacio


    Follettina lo so che lavori a teatro e ti invidio, che te ne frega del tuo scorbutico capo...
    Salutami Paola Gasman
    Un bacione


    Angelo..dovremmo trovare un po di temppo da dedicare al teatro...l'anno prossimo mi farò l'abbonamento
    Un bacione

    RispondiElimina
  7. Suor Valeria aveva la stoffa dell'innovatrice! Ce ne fossero!!!

    Teatro, opera e operetta, sono da sempre delle mie passioni. Appena posso non manco di andare ad assistere dal vivo a qualche rappresentazione.

    Qui a Ravenna, il teatro Dante Alighieri offre tutti gli anni una bella stagione teatrale.

    I giovani dovrebbero essere sensibilizzati verso questa straordinaria forma artistica ed espressiva perché il teatro rappresenta una palestra insostituibile nella formazione umana.

    Bacioni.
    annarita

    RispondiElimina
  8. Annarita tutto vero quello che hai detto...lo so per esperienza diretta
    Mi fa piacere sapere che anche a tu ami il teatro, la lirica e l'operetta...
    Anche qui a Caserta abbiamo la stagione teatrale..l'anno prossimo mi faccio l'abbonamento.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  9. Sono molti anni che non vado a teatro, ho però nel miei ricordi le belle rappresentazioni dell'opera alla scala di Milano, teatro che ho, qualche volta frequentato grazie a un mio fratello violinista proprio li.Mi piacerebbe ritornarci, chissà un giorno magari capiterà;))
    ciao rosy, buona serata, roberta

    RispondiElimina
  10. Il teatro regio di Torino è fantastico.
    Ci sono andata diverse volte per assistere a spettacoli... e mi estraneavo completamente dal mondo,vivevo una realtà diversa, stupenda!

    RispondiElimina
  11. Rosy
    Anch'io amo molto il teatro.
    spesso vado ad assistere anche a rappresentazioni di dilettanti autogestiti ma che lo fanno con tanta passione si impegnano al massimo per fare un bello spettacolo, per trasmettere quello che provano..

    Sono davvero molto bravi meritano tanto rispetto e ogni volta mi emoziono alla fine dello spettacolo , nel momento degli applausi e l'espressione degli attori insomma mi sento coinvolta sempre.
    Poi quando per la tv trasmette le commedie non me le perdo mai una ,le mie due preferite sono natale in casa cupiello e la mitica Non ti pago
    ...commedie comiche ma il grande eduardo velava sempre una grande drammaticità....un grande
    UN BACIO
    BUONA NOTTE
    LINa

    RispondiElimina
  12. Cara Rosy, eccome se mi ricordo il Venerdì in TV con il teatro, e ricordo che per un periodo c'era anche il Martedì: non me lo perdevo per niente al mondo! ho rivisto con piacere Eduardo e la Regina Bianchi nel video che hai scelto di Filumena M.alla fine mi sono ritrovata a piangere...sono delle chicche quelle che ci hai proposto; e Romolo Valli ..quelle commedie di Pirandello me le ingoiavo con vera gioia! e ora ....per carità! ora la gente si inebetisce con quei brutti programmi come il Grande F. e tutti gli altri simili:BRUTTURE!!! non riesco proprio a vederli, mi rifiuto;per me sono un insulto all'intelligenza...Sarebbe bello che la Tv tornasse a dare uno spazio al teatro: a parte qualche rara volta (il sabato molto tardi su Rai 2) non c'è niente da fare.
    Ho scritto troppo, ma l'argomento mi interessa moltissimo..
    Ti abbraccio con affetto

    RispondiElimina
  13. Stella, il teatro ti porta in un altro mondo,dove le emozioni si toccano con mano e le senti sulla pelle, ed è tutto in diretta.
    Ciao.

    RispondiElimina
  14. Roberta, hai un fratello violinista? Che bello! Ci devi ritornare a Teatro è un mondo palpittante.
    Ciao e bacio

    RispondiElimina
  15. Lina, so che anche tu ami il teatro e quanto puoi non manchi mai e fai bene da quel palco sensazioni vive arrivano al cuore e tu conosci molto bene queste senzazioni.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  16. Paola, secondo se ci incontrassimo non finiremmo mai di parlare di teatro
    So di questa tua passione e anche dei tuoi Venerdi, non mi ricordo invece del Martedi...ma ti credo.

    Pirandello, quante domande mi ha posto e questi attori meravigliosi che hanno saputo interpretare cosi bene, trasmettendo a chi li seguiva il sacro fuoco dei perchè? dell'anima.

    Seguo poco la tv, tranne la domenica sera che vedo Reporter è l'unico programma che vedo sula rai
    Su sky, c'è una vasta scelta e si finice a vedere sempre documentari
    Inoltre seguo molto un programma dove si parla solo di astronomia...a proposito di questa materia...attraverso sky, possiamo vedere direttamente la via lattea e l'universo in tempo reale, solo che ancora non ho capito se devo comprare il pacchetto.
    Luca mi ha promesso che vedrà lui.

    Un bacione e buona giornata.

    RispondiElimina
  17. ciao grazie rosy le tue parole sono davvero piene di significato per me in questo mometo lo sai, grazie per tutto l'affetto che mi manifesti ivana

    RispondiElimina
  18. Viviana ti abbraccio forte e forza, che vedrai andrà tutto bene
    te lo dico io...fidati! lo sai che indovino sempre.
    Un bacione.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...