sabato 4 aprile 2009

La passione di Gesù





Era già notte quando il gruppo usci dalla stanza dove aveva avuto luogo l'ultima cena.
Secondo la sua abitudine, Gesù attraversavò il giardino del Cedron e, accompagnato dai discepoli, si recò nel giardino del Getsemani.

Si inginocchiò, egli vegliava e pregava. Sentiva avvicinarsi la tragedia. Ebbe qualche istante di esitazione, e per un momento dubitò della sua forza
I discepoli si erano addormentati quando tutto ad un tratto, un drappello di armati si presentò alla luce della torcia
Secondo la tradizione dei primi tempi. Giuda accompagnava la scorta, si vuole che, conoscendo le abitudini del Maestro , avesse indicato quel luogo come l'unico dove si sarebbe potuto sorprenderlo con più facilità.
La storia spesso è ingiusta.
Egli avrebbe spinto l'odioso gesto fino a prendere per segno del suo tradimento un bacio.
Impossibile apprendere con precisione cosa avvenne in quel momento...un fatto è certo che dovette esserci un segno di resistenza da parte dei discepoli.
tanto è vero che uno di loro (Pietro secondo testimoni oculari)estrasse la spada e feri all'orecchio una guardia del Sommo Sacerdote, un certo Malek, secondo le testimonianze.
Gesù intervenne immediatamente e bloccò sul nascere questo primo tentativo di violenza. si consegnò docilmente ai soldati. Disiorentati i discepoli presero la fuga e si dispersero Soltanto Pietro e Giovanni non Abbandonarono di vista il proprio Maestro.

TRATTO DALLA COLLANA DI STORIA MODERNA DI ROMA ANTICA...IL CRISTIANESIMO


10 commenti:

  1. Ti ho letto cara Rosy e ti do la buonanotte. bacio

    RispondiElimina
  2. Buona notte Rosy e buone Palme. Da noi è un augurio che si fa.

    RispondiElimina
  3. Penso alla Passione di Cristo e penso alla Via dei Martiri di M. Frisina, il direttore del Coro Vaticano, canto che tante volte abbiamo eseguito con coro dove canto. Mi viene da piangere pensando a tutti i martiri, ma sopratutto penso ai martiri senza nome di questa moderna età, dove troppa gente trascorre una breve vita nel dolore più assurdo.
    Un ramoscello di ulivo e una buona domenica delle Palme cara Rosy

    RispondiElimina
  4. Quante ne ha passate Gesù...
    Preghiamo.

    RispondiElimina
  5. Ciao Rosy, e buona Santa domenica delle Palme, a te e alla tua famiglia.
    Ciaociao

    RispondiElimina
  6. Ciao Rosy, buona domenica a Te e Famiglia e grazie per le Tue graditissime visite

    RispondiElimina
  7. Ciao Rosy! Sono di corsa oggi perchè devo uscire... solo un salto da te per ringraziarti del rametto d'ulivo e ricambiare il pensiero. stamattina sono andata in chiesa a prendere quello vero comunque e ne ho preso anche per i vicini. Con l'augurio di tanta serenità e pace per tutti, ti saluto!

    RispondiElimina
  8. *** Rosy
    Grazie e auguri anche a te!
    Verrò da te ........Domani x portarti la S. palma
    BUONA DOMENICA DELLE PALME A TE E FAMIGLIA .LINA

    RispondiElimina
  9. Oggi sono stato molto occupato.
    Ma eccomi lo so che sono il solito ritardone "scusami"
    Buona domenica delle palme cara Rosy.
    Un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  10. Ciao carissima Rosy, ti ringrazio per il bellissimo pensiero che hai avuto per me....
    un grande abbraccio
    Maria Rosa

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...