giovedì 25 ottobre 2012

Buon Compleanno Lucariello.


Grazie mamy mi hai commosso e riempito il cuore di gioia con il regalo più bello che si possa ricevere. Grazie per questo post e per quello che fai ed hai fatto nella mia vita :)

Grazie anche a tutti i tuoi amici blogger per gli auguri

Con amore...Luca

25 ottobre 2012 20:46

Recados Para Orkut


Avevo  forse  30 e stavamo pranzando quando guardai la tavola e senza pensarci dissi ad alta voce ...che strano a questa tavola manca un bambino di nome Luca, e fu da quel giorno che questo nome mi entrò nel cuore e nella mente. Ma mio marito non ne voleva sapere di avere un altro figlio. Mi misi l'animo in pace e dopo quattro anni  e mezzo iniziai a sentirmi un seno che mi faceva male. Entrai nella paura pensando a cose più brutte e andai dal medico il quale mi visitò e mi disse di fare una mammografia in un determinato periodo...il periodo non arrivava mai e fu così che mi feci le analisi per vedere se ero incinta.
Ero incinta! Solo che questa volta ci rimasi un po' male non me l'aspettavo e poi avevo paura Certo che a 35 anni avere un figlio comportava tante cose. Il primo figlio aveva iniziato il ginnasio, Laura andava alle medie erano grandi ed io mi vergognavo. Comunque avevo  35 anni  e nacque Luca, che poi mio marito volle chiamarlo Gianluca ma per me è Luca il bambino che volevo a 30 anni.Tornai a casa felice  e qui l'aspettavano i fratelli Davide 14 anni e Laura dodici e mezzo, erano timidi così mi abbassai verso di loro e dissi, venite qui  prendete  in braccio il vostro fratellino e dategli il benvenuto. Loro si avvicinarono e lo misi nelle braccia di Davide che lo bacio e poi tra le braccia di Laura e insieme lo portammo in camera da letto. Dopo cinque minuti la camera da letto fu invasa da tutti i ragazzi del condominio e ci fu Antonio che lo guardò ed esclamò..come è piccolo! Luca diventò la mascotte del palazzo Letizia era il più piccolo.
Durante la gravidanza feci un voto se fosse andato tutto bene e il bambino sarebbe nato bene sarei andata a Lourdes quando Luca avrebbe compiuto cinque anni. L'avrei portato dalla Madonna e lei doveva benedirmelo. Avere un figlio a 35 anni comporta dei pericoli per mamma e figlio, da questo timore feci il voto.

 Luca è stato un bambino molto amato ed è cresciuto tra i grandi, gli amici dei fratelli facevano a gara a coccolarlo. Quando partorì il parto non fu facile entrai in sala parto alle 12 e uscì alle 16:30, l'ostetrica fu brava, molto brava.   Finalmente Luca entrò in questo mondo alle 15:15 in un modo strano ma bello. Ero sfinita ma senti  una voce   di petto  che veniva dal fasciatoio della sala da parto dove l'infermiera stava lavando il bambino una voce che  fa..ma ma ma,  mi girai di scatto ma non dissi nulla, non era possibile forse la stanchezza del parto mi stava facendo sentire quello che non era possibile?


Dopo questo ma ma ma, venne il vagito bello e  forte. L'ostetrica fece preparare il caffè e chiamò mia madre e Fiorella un'amica che stavano fuori. Quando entrarono l'ostetrica disse ad alta voce rivolgendosi alla mia amica..Signora Fiorella indovinate la prima parola che ha detto questo bambino qual'è stata?  Fiorella poverina rispose.. e che ne so, so che vagiscono e l'ostetrica continua, questo bambino come è nato ha detto mamma. Guardai l'ostetrica e  dissi...allora ho sentito bene, non mi sono sbagliata? Non vi siete sbagliata.
A tre mesi Luca stava nella culla accanto al mio letto, tenevo sempre la luce di notte accesa , ogni tanto lo coprivo e una notte apro gli occhi e guardo attraverso le sbarre della culletta e vedo due occhietti che mi guardano  e ancora un'altra volta Luca fa, ma ma ma Luca ha parlato in ritardo a tre anni iniziò a parlare ma correttamente, ma in questi tre anni l'unica parola che diceva era mamma.
Luca compie cinque anni e andiamo col treno bianco a Lourdes e con noi venne la sorella  Laura e mia cognata Olga.


Arriviamo  a Lourdes, prima tappa andare a visitare la grotta della Madonnina  ma sul sagrato Luca mi dice che deve andare in bagno, lascio il gruppo, Laura e mia cognata  con la promessa che li avrei raggiunti. Fu impossibile ritrovarli, mentre cercavo entrai in chiesa tenendo stretta la manina di Luca.


Come varcammo la soglia della chiesa un signore vestito di grigio si gira e con la mano m'invita ad  avvicinarmi. Quando ci accostammo il signore che poi mi accorsi dal colletto bianco che era un sacerdote si rivolge al bambino e gli chiede...Come ti chiami? Luca risponde timidamente e dice il suo nome. Il sacerdote alza la mano e dice: Gianluca, io ti benedico, nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo e che tu figlio mio da grande  possa fare qualcosa per l'umanità. Poi si rivolge a me mi dice il suo nome e che è il cappellano dell'ospedale di Lecce e se passo per Lecce di andarlo a trovare. Mi scrisse il suo nome su un foglio che stava in chiesa e che io ho conservato cosi tanto bene che non riesco a trovarlo. Ma lo troverò.


Tornammo in albergo e Luca si mise a letto con febbre altissima e diarrea , chiamammo il medico facemmo la cura ma la cosa non si evolveva in bene. Oramai eravamo arrivati all'ultimo giorno Luca stava bene ma non benone. Così l'ultima mattina insieme ritorniamo alla grotta e dicemmo il Rosario insieme, poi arrivai all'ospedale che sta sul sagrato della chiesa e con l'aiuto di un interprete i medici francesi ci capirono e mi dettero  dei medicinali che dalla prima compressa il bambino stava benone.


Mentre ritornavamo era di notte stavamo in treno  e  nel silenzio della notte pensavo alle emozioni che Lourdes mi aveva donato, la fiaccolata, e alla sofferenza  che vidi eppure  quanta pace c'è in quell'angolo di paradiso. Da ogni angolo si elevavano preghiere e canti e si ha l'impressione di non stare più  sulla terra ma di stare  in cielo. Mentre pensavo a tutto questo un pensiero mi illuminò la mente.. Svegliai mia figlia ero emozionata e dissi... Laura, la Madonna mi ha fatto la grazia mi ha benedetto Luca attraverso il sacerdote di Lecce, La Madonna  mi ha fatto vedere materialmente quello che le avevo chiesto. Come non ci avevo pensato prima? Se Dio vuole ci ritorneremo e questa volta ne saremo di  più.


Oggi il mio Lucariello compie 30 anni...Tanti auguri a mamma , mi raccomando comportati sempre bene. Tutto quello che ho insegnato a te e ai tuoi fratelli lo sapete bene, non c'è bisogno che lo ripeto.
Una sola cosa voglio ripeterti ti auguro tanta ricchezza di amore, di umanità e di fratellanza verso il tuo prossimo, sii sempre rispettoso e umile figlio mio Ama di vero cuore le persone che il destino ti mette accanto e non badare mai all'interesse. Coltiva il tuo cuore e impregnalo d'amore e ricordati che i soldi fanno l'uomo ricco ma l'educazione lo fa signore, poi il resto lo sai è una vita che ve lo ripeto all'infinito e ora non mi sembra il caso  Il piccoletto di casa fa 30 anni tondi tondi. Un bacione al piccolo grande amore di mamma...questo è un gioco che facevamo quando tu eri piccolo...io ti chiedevo..chi è il piccolo grande amore di mamma? E tu prontamente rispondevi... Ioooooooooo!!! e correvi nelle mie braccia.  Domenica ti festeggiamo!



La passione tua  è la musica e sono sempre stata contenta.
E non poteva mancare in questo post il tuo complessino.




16 commenti:

  1. Auguri al tuo Lucariello! Bello il post che gli dedichi, ed emozionante il racconto della vostra gita a Lourdes...ho visitato Lourdes durante il mio viaggio di nozze, anch'io per un voto espresso, e ne ho un dolce ricordo di pace.
    Auguro a tuo figlio ogni bene, un abbraccio Rosy.

    RispondiElimina
  2. Bellissimo racconto delle vicende per la nascita di tuo figlio.
    Sono certo che l'avrai svegliato dicendo "Lucarie', Lucarie', Lucariello, svegliate bello e' mamma eccote la tazzuriella 'e café".
    Agurissimi a Luca e a te!
    Un abbraccione,
    aldo.

    ps. però non m'aspettavp Luca e la sua ragazza con i colori della .... Manco la voglio nominare.

    RispondiElimina
  3. Caro Luca, ha scritto tutto la tua mamma, da qui emana il suo amore grande che ti seguirà ovunque, leggendo mi sono commossa, ho trovato parole che ho nel cuore, i figli sono sempre un pò piccoli per noi, anche quando diventano Uomini, anche quando volano con le loro ali ed io ti auguro ogni bene e soprattutto di avere sempre quel sorriso così dolce..
    Auguriiiiii!!
    Un bacio a mamma Rosellina, che è un mito!!

    RispondiElimina
  4. Augurissimi Lucariello!!!

    Mamma ti ha dedicato un post pieno di amore, come solo una mamma sa fare.

    Fanne tesoro e continua il tuo viaggio in questa vita con i valore che lei ti ha insegnato.

    Ancora augurissimi e tanta felicità per il futuro!!!

    RispondiElimina
  5. Incantevole leggere questo post,mi sono davvero commossa,auguri a tuo figlio Luca!

    RispondiElimina
  6. Delicato e commovente tutto il racconto.
    Hai seminato bene e il tuo raccolto, Luca, non ti deluderà.
    A te un abbraccio e a lui l'invito a tenere nella valigia della sua vita un angolino per la mamma sua, la meglio che ci sia.
    E, ovvio, tanti auguri, a lui e a te.
    Ciao.

    RispondiElimina
  7. Augurisssimi a Lucariello e alla sua dolce mamma Rosy!
    Cara amica - sorellina anche se lentamente ma mi sto riprendendo perché devo riprendermi....
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  8. Cara Rosy... ogni parola del tuo post trasuda amore di mamma... mi hai toccata e commossa.
    Il tuo amore e le tue raccomandazioni lo hanno fatto crescere forte e buono come voleva il tuo cuore.
    Vi faccio tantissimi auguri ad entrambi.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Un bellissimo post: un racconto vero e privo di fronzoli come può esserlo soltanto quello di una vita, vissuta all'insegna dei valori che contano.

    Auguri affettuosi al "piccolo grande amore di mamma" ed un bacione alla mamma.

    Annarita

    RispondiElimina
  10. Grazie mamy mi hai commosso e riempito il cuore di gioia con il regalo più bello che si possa ricevere. Grazie per questo post e per quello che fai ed hai fatto nella mia vita :)

    Grazie anche a tutti i tuoi amici blogger per gli auguri

    Con amore...Luca

    RispondiElimina
  11. Cara M.Rosaria .
    Come passa il tempo ! Sembra ieri che ho partecipato al battesimo di Gian Luca . Ecco che oggi ha compiuto 30 anni . Complimenti a lui e a te mamma . Davvero un bravissimo ragazzo .
    Auguriiiiiiiiiiiii!!! Lina

    RispondiElimina
  12. quanto amore,commovente,tanti auguri al tuo figliolone,un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Sereno fine settimana Rosy, un abbraccione!

    RispondiElimina
  14. Paola,
    Alduccio
    Riri,
    Gabry,
    Lily Bets,
    gattonero,
    Caterina,
    zicin,
    Annarita,
    Lina-solopoesie,
    Gabe,
    Gabry.
    Care amiche/ci, grazie delle vostre belle parole e dei vostri auguri dati con il cuore.
    Parole e auguri che hanno impreziosito questo post. Lucariello insieme a voi ha festeggiato alla grande i suoi 30 anni.
    Un abbraccio circolare e buon fine di settimana a tutti voi e famiglia.

    RispondiElimina
  15. Ciao Sorellina, oggi sono stata nel giardino.Ho cominciato la mia lotta alle foglie cadute.
    Baci e buon fine settimana

    RispondiElimina
  16. Ciao cara, ancora un bacio a te ed alla tua bella famiglia, buon fine settimana:-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...