sabato 19 maggio 2012

Lunedi' Tutte Le Scuole D’Italia Devono Chiamarsi Morvillo Falcone


"Lunedi' Tutte Le Scuole D’Italia Devono Chiamarsi Morvillo Falcone", articolo
di Marina Boscaino | 19 maggio 2012

"Scrivo queste poche righe in una condizione di incredulità e con un gran dolore nel cuore. La scuola è il luogo della tutela. Il luogo a cui affidiamo tutti i giorni i nostri figli, in cui entrano i nostri studenti, il nostro luogo di lavoro. I ragazzi, i bambini, entrano lì ogni mattina fiduciosamente; nessuno pensa di non tornare indietro: non è un’idea immaginabile. Non lo era per Vito, a Rivoli, vittima dell’incuria. Non lo era certamente per Melissa, vittima della barbarie.
Continua a leggere...
PS. forse è il caso che ogni blogger condivida questo post..è importante farlo.
Basta un copia e incolla e fate girare.

13 commenti:

  1. Cara Rosy,
    ho commentato da Annarita.
    Colpire una scuola è qualcosa di inconcipibile.
    In me c'è sgomento è rabbia all'unisono.
    I nostri figli vanno protetti e tutelati mentre costruiscono il loro futuro e lo Stato deve essere vigile e presente.

    RispondiElimina
  2. Cara zicin..lo stato..so solo che lo stato nostrto attuale da poca fiducia..siamo stanchi almeno io lo sono e credo che tutti lo siamo..una società, la nostra che sta precipitando verso un baratro di morte e di indifferenza..attaccare la scuola chiunque ha fatto tale gesto è da condannare, ma son certa che mai si troveranno i colpevoli.
    Grazie Zicin della tua presenza.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  3. Ciao Rosy, hai fatto bene a parlarne.
    Non si può più credere comunque, e sono d'accordo con te, a questo Stato.
    E come te, sono certa che se si troveranno i colpevoli non saranno quelli veri ,ma dei poveri capri espiatori.
    Ti abbraccio.
    Lara

    RispondiElimina
  4. Rosariaa, ti ringrazio per aver diffuso il post e ringrazio Zicin per aver commentato da me.

    Non ci sono parole adeguate per esprimere il sentimento che provo in questo momento, ma, purtroppo, concordo con le conclusioni di Lara.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Lara, sinceramente la spinta l'ho avuta da Annarita, ho solo condiviso il suo post.
    Detto questo..
    Hai ragione non sapremo mai chi sono i veri colpevoli..ora sotto la rabbia tutti diciamo..e le intenzioni sono sincere..ma abbiamo visto e subito tanto..ma difficilmente siamo riusciti oltre le parole e qualche manifestazione ad andare avanti poi tutto resta solo una data da ricordare La storia è piena di date da ricordare..
    Odio i politici e le loro parole di circostanze..
    Colpire la scuola..si è voluto colpire un istituzione..la più importante, e non dobbiamo lasciare che questo sia solo l'inizio.
    L'Italia è addolorata e non possiamo accettare questa tragedia, qui si tratta dei nostri figli e nipoti..giù le mani dalla scuola..

    Un bacio a te Lara e buona domenica.

    RispondiElimina
  6. Annarita, diffondere in rete dovrebbe essere per tutti un dovere farlo, specie quando si tratta di una tragedia come questa...un dovere e basta.
    La vera voce del web è anche e sopratutto questa.

    Bacione

    RispondiElimina
  7. Cara ROsy non capisco in quale mondo viviamo, scusa non mi sento dire altro,un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. Cara Rosy, condivido il tuo pensiero. Mi dispiace tanto...
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Scusate amici blogger io devo tacere altrimenti rischio grosso perché so benissimo dove avrebbero dovuto mettere quell'odigno.

    RispondiElimina
  10. Ciao Rosy, un bacio.
    Anche io sono indignata, come tutti, e arrabbiata...
    Ti abbraccio, Amica mia.

    RispondiElimina
  11. Ciao Rosy,hai fatto bene a riproporre il post.La rete aiuta, lo sta facendo,con tanti contributi e tanta partecipazione.
    Grazie anche ad Annarita,sensibile come sempre.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Buona serata cara coscienza viva!
    Baci♥♥♥

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...