lunedì 24 ottobre 2011

L'alone della vita.

L'alone della vita.

Vorrei sfondare il muro  dei pensieri e dei doveri
liberare l'anima dai sogni carcerieri.
Vorrei parole nuove e desideri diversi.

Vorrei vivere e non sentirne il peso
Vorrei che intorno a me ci fosse deserto
ed essere sabbia
 e   scivolare libera tra   il vento.
.
Vorrei confondere il mio  Esserci nel nulla
e nell'invisibile  respiro    dell'aria.
Vorrei non sentire il peso della parola
per  abbattere ogni sua  incoerenza.

Maria Rosaria Di. Lella.



20 commenti:

  1. Cara Rosy, buongiorno per tutto il giorno.
    Qui è "schiarata" una una giornata bellissima di sole...
    Ho spalancato porte e finestre... è un piacere stare all'aperto... il caffè si può prendere tranquillamente in giardino.

    Le tue parole sono bellissime e profonde... come sempre.
    Sei uno spirito libero... anche incatenata... rimarresti libera di espanderti e di volare alta.
    Sei una persona speciale... incontaminata dal mondo che impazza giorno per giorno...
    Un bacio ed un sorriso

    RispondiElimina
  2. Cara, qui finalmente è arrivata la pioggia, tanto attesa, ma fastidiosa..Ecco come siamo difficili noi uomini, desideriamo qualcosa che poi avviene, ma non ci basta.
    Non ci sono parole da scrivere per la tua Poesia, sabbia e deserto, fusione con la natura, dolore da cui sprigiona la gioia e la vita scorre...con i suoi momenti belli che racchiudiamo nell'animo come riserva..Grazie.Baci

    RispondiElimina
  3. Cara Rosy intanto ti ringrazio per le tue belle parole lasciate da me e mi leggo questa tua bella poesia, forse un po' triste, non so, è un'impressione? Ti abbraccio con rispetto ed amicizia.

    RispondiElimina
  4. zicin, buonasera a te
    domani la giornata sarà meno bello a sentire il meteo, speriamo che si sbagliano intanto io rimando la partenza per Roma.
    Meglio non correre rischi.

    Grazie, per lo spirito libero l'hai azzeccata in pieno.
    Bacione ciao.


    Riri domani anche Lazio e Campania si prepara ad avere l'cquazzone e non parto più per Roma.
    Grazie. Bacio ciao.

    Nicola, dobbiamo essere noi ringraziare voi che ci avete data una bella testimonianza di perfetta unione.
    Nicola, la mie parole sono impregnate non di tristezza ma di quella parte nascosta e libera che ognuno di noi ha dentro.
    Ricambio abbraccio, amicizia rispetto e simpatia. grazie.

    RispondiElimina
  5. A parte i bei versi che hai scritto ma vorresti troppo, credo.

    ps.Ho preso atto del rinvio della vostra visita qui a Roma,mi dispiace.

    RispondiElimina
  6. ciao Rosy
    Chi mi appare attraverso i tuoi versi?
    Un'anima forte che dopo aver attraversato deserti e scalato montagne ha ancora qualcosa da affrontare: una sottile nota di inquietudine che il vivere quotidiano, pur pacificato ed appagante, lascia serpeggiare: il desiderio di pensieri e desideri nuovi, di nuove libertà.
    Sei tu così? sono io? è l'essere umano in sé che ha sempre bisogno di nuove sfide?
    Un abbraccio Nina

    RispondiElimina
  7. Cara Rosariella, come stai???
    Oggi son passata a salutarti e ti avevo scritto un commento, ma si è imballato il pc e non c'è stato nulla da fare indi per cui ho spento.
    Hai visto che tempo... pioggia e nuvole... ma d'altronde siamo quasi a novembre ed è normale. Io, comunque mi sono attrezzata... nel mio "angolo" ho sempre il sole... così non ne sento troppo la mancanza.
    Ora vado un pò da Riri... ti lascio un bacio ed un sorriso

    RispondiElimina
  8. Solo un bacio, ti scrivo una mail.

    RispondiElimina
  9. Cara Rosaria
    Mi giunge l'idea che le persone che sono in armonia fra loro, è come se si comunicassero i loro pensieri, con le ansie, desideri, preoccupazioni e dolori ed altro. Ma in conseguenza del piano di coscienza di ognuno, il modo d'essere dei pensieri ha un suo peculiare livello di frequenza. Questo porta a spiegare che i pensieri in questione, se in modo relativo sono in sintonia, non si può dire altrettanto della forma e del genere a riguardo che si situano su piani diversi. Faccio un esempio: se qualcuno sogna la Madonna nelle sembianze di una comune immagine relativa, non vuol dire che la Madonna, come realtà spirituale, si configura in questo modo. Ma è così per chi l'ha sognata perché la sua coscienza non può concepirla a più alti livelli spirituali, cosa che invece è possibile, ma fino ad un certo limite, ad esseri di alta levatura spirituale, ai Santi mettiamo.
    Scusa se complico il mio dire, unicamente per legarmi alla tua bella poesia con la quale, secondo il tuo livello di coscienza, hai cercato di elevarti per svincolarti dalle catene terrene e cogliere la leggerezza dell'essere insostanziale e ineffabile e così tentare di provare una gioia indescrivibile. Ed ecco, venendo al senso di armonia collettivo, capita che un caro amico – io naturalmente - in relazione al suo livello di coscienza sperimenta un analogo modo di trovarsi svincolato dall'essere terreno tale da avere la buona occasione per comunicarlo ad altri, similmente ad una certa catena di S. Antonio.
    Ieri ho rilasciato un commento da Annarita in Scientificando, in relazione al post del momento sul Carnevale della Chimica. Ma prima lo stesso commento l'ho rilasciato al blog Popinga dove è allestito il Carnevale anzidetto.
    Tutto è stato innescato dall'aver ammirato nel post di Popinga diversi quadri del famoso surrealista cileno Roberto Sebastian Matta. E così mi sono messo a scrivere il commento del quale estraggo la parte che sembra legarsi alla tua poesia. Eccola:
    « […] Al di là di aver apprezzato i vari articoli - debbo essere sincero - mi sono soffermato, come polarizzato, dalle immagini dei quadri del famoso surrealista cileno Roberto Sebastian Matta.
    Mi ha pervaso un senso di libertà e ho desiderato entrare nel suo mondo rileggendo, anzi sentendo dalla sua voce, ciò che l'ha disposto a fare il pittore oltre che l'architetto.
    Egli dice che la libertà è la cosa più importante nell'arte, e di lì che tutto ha inizio. Libertà di collocare i soggetti nel quadro (in questo ha sempre preferito lo spazio siderale); libertà nelle forme ( per questo le sue sono vive e organiche); libertà nelle loro traiettorie (e per questo ha sempre scelto l'assenza di gravità.
    Matta è rimasto architetto, come era nato, per tutta la vita. Era un architetto in perenne movimento di contemplazione dell'universo.
    Matta nel parlare di sé al suo esordio racconta sul suo dipingere. Dice così: «dipingere era un po' quello che faceva Le Corbusier e cioè disegnare, perché non potevamo costruire case. Cominciavo a dipingere perché non potevo costruire la società. Invece di disegnare case, disegnavo l'essere.
    Venti anni fa ho stracciato la patente ed ho regalato la mia arte: in questo modo scopro molte cose.
    Mostrare dovrebbe essere la funzione del pittore. Esplorare le trasformazioni intime del nostro corpo, dell'universo e di questo mutare del tempo, così apprezzato dai poeti.
    Talvolta utilizzo la vecchia tecnica di Leonardo da Vinci. Parto da una macchia sulla tela e lascio scorrere il mio spirito. I miei quadri sono paesaggi dello spirito». […]

    Forse ti ho anche suggerito un soggetto davvero stupendo per mettere su un post sull'arte...

    Carissimi abbracci, Gaetano

    RispondiElimina
  10. Ciao Rosy, la tua poesia é particolare! É l'espressione della tua anima libera. Sai, anch'io "vorrei vivere e non sentirne il peso".
    Un caro saluto di buona notte e baci

    RispondiElimina
  11. Cara Rosy, il tempo comincia a fare un pò di capricci... ma è anche normale...
    Ho riletto i tuoi bellissimi versi...
    Nei tuoi versi trovo la parte più profonda e belladi te.
    Un bacio e serena notte

    RispondiElimina
  12. Rosellina, ascolta, stamattina ho sentito ancora il canto lieve di un passerotto, ho pensato a quali doni inaspettati ci offre la natura..doni come l'amicizia,la simpatia, la condivisione:-) Buon fine settimana, grazie ed un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  13. L'alone della vita
    Che titolo originale!

    Alone, dal latino halos (cerchio attorno al Sole), è scientificamente il cerchio di luce che circonda un astro alla stregua di un'aura quasi!

    E forse hai ragione nel pensare alla'alone della vita come ad un cerchio di luce che ci abbraccia...

    Un bacione.

    RispondiElimina
  14. Non "alla'alone", ma "all'alone" ovviamente. Scusa il refuso da stanchezza!
    Ri-bacione.

    RispondiElimina
  15. Solo una buona notte anche per te da me:)).
    Un bacione

    RispondiElimina
  16. Cara Rosy, oggi giornata impegnativa... un bel sole caldo e luminoso ed io con mio marito... in un salone per congressi a sentire problemi su problemi...
    L'Italia va a rotoli e la Campania sta peggio delle altre...
    Ora ho voglia di un pò dievasione e di due chiacchiere con le amiche... devo ritrovare il mio ottimismo e il mio buon umore.
    Ti auguro una felice serata eti lascio un bacio

    RispondiElimina
  17. Aldo,volere è potere l'importante è volere.

    Roma non mi ha voluto si è messa a piovere ma è solo rimandata al 30 novembre.
    Ciao


    Nina cara, le tue parole si avvicinano tanto alla verità
    Ora che è tutto dato...vorrei tanto dare spazio ai sentimenti soffocati per priorità diverse ma necessarie.
    Un abbraccio ciao.

    Caro Gaetano, ho letto il commento che hai lasciato ad Annarita e me lo trovo anche qui sintetizzato e questo mi ha fatto piacere, ti ha proprio colpito la'artista
    Roberto Sebastian Matta..mi hai dato una bella idea, alludo ad un post che potrei dedicare su soloimmagini a questo artista. Ci penserò con calma.

    Grazie, di questo tuo ricco commento e per le parole che hai usato per me.

    Ti abbraccio. ciao.

    Cara Caterina, credo che tutti vorremmo vivere senza sentirne il peso, anche perchè il peso che sentiamo sono gli schemi da noi creati così precisi precisi che avviliscono il pensiero che vuole essere libero..e noi siamo nati liberi.


    Cara Zicin il tempo da noi è variabile ma oggi si stava bene, il sole scottava anche.vedremo nei prossimi giorni ma oramai credo che ci dobbi rassegnare.
    bacione ciao.


    Cara Riri, bella la condivisione in internet è anora più bella annuliamo spazio tempo e siamo qui tutti riuniti a condividere pensieri, parole e...caffè;)))
    bacio ciao.


    Annarita Cara un titolo nato spontaneo senza rifletterci..ovvero pensavo a quell'alone che la vita da alla nostra vita e che mai questa vita ci è chiara...ma il tuo pensiero è poesia...un alone di luce che ci abbraccia bellissimo! grazie e grazie anche della spiegazione e del refuso.
    Un bacione ciao.

    Buona notte Caterina e sogni d'oro.
    Bacio ciao.

    RispondiElimina
  18. Zicin, dopo la noia il divertimento e le allegra chiacchiere fanno bene all'animo..
    Di che sciocchezze vogliamo parlare?
    Giusto per afferrare anche il lato ironico e divertente della vita.
    Inizi tu?

    Bacione con sorriso e con mal d'orecchio
    Ciao

    RispondiElimina
  19. Vorrei vivere e non sentirne il peso
    Vorrei che intorno a me ci fosse deserto
    ed essere sabbia
    e scivolare libera tra il vento.
    Cara Rosy,sono rimasta colpita da questa quartina anche se non riesco a formulare un adeguato commento. Essere un granello di sabbia nell'universo è una metafora che accompagna certi miei stati d'animo; un desiderio di abbandono e di silenzio che potrebbe avvicinarsi ai desideri da te espressi...

    Profonda poesia, complimenti
    Ciao, Nou

    RispondiElimina
  20. Grazie nou, è bello riscontrare in altre le stesse che si provano le stesse emozioni.
    Grazie ciao A presto con te e con tutti.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...