giovedì 7 luglio 2011

L'utile e il dilettevole

Ieri accompagnata da mia figlia Laura e dalla sua amica Marta, amica da vent'anni, conosciute dai tempi dell'università, anche se in facoltà diverse. Marta,  matematica e   Laura in conservazioni dei  beni culturali".

Chi mi conosce sa che ho il filo diretto con Roma e ogni tanto ci devo andare.
Avevo promesso in più occasioni   Ad Aldo che abita a Roma che qualche volta sarei andato a trovarlo  ma tra lo studio del professore,  l'ospedale e la fretta dei miei figli  il tempo si accorciava sempre.



Laura, mi promise  che se  il sei aprile allo studio ci saremo sbrigate in tempo saremo andate a trovare Aldo,  mi raccomandò di non dire nulla al nostro Aldo, vista l'insicurezza.

Ci sbrigammo alle 16 Laura chiamò Aldo,  si fece dare l'indirizzo civico. Con il navigatore fu facile e arrivammo subito.Da dove abita Aldo e dal professore dove vado io non dista neppure tanto.

Strada facendo osservavo la strada e mi dicevo...queste son le cose che Aldo  vede tutti i giorni e che noi vediamo attraverso   le  sue parole,  del suo raccontare e raccontarsi.
 .
Nei pressi dell'abitazione di  Aldo vidi  l'ufficio postale, nel guardarlo sorrisi e il pensiero andò in automatico alle tante volte che il nostro amico ci ha raccontato dell'ufficio postale vicino casa sua  e ora anch'io stavo li che lo vedevo e mi immaginai Aldo nella posta in quella posta che i miei occhi  ora stavano vedendo.

Il posto dove abita Aldo è bellissimo e tranquillo una bellissima zona al centro di Roma, molto fine e signorile,  con dei bei palazzi antichi e in uno di questi bellissimi palazzi abita il nostro amico Aldo. Posti  che sentivo famigliari. Primo: perchè ci abita il Monticiano e poi lui li  descrive cosi bene che vedendoli li avrei riconosciuti comunque. Secondo: provai una bella emozione quando sali le scale per arrivare da Aldo al primo piano.

Con Aldo già ci siamo incontrati l'anno scorso ma ora sentivo una emozione in più respiravo la stessa aria della casa di Aldo, vedevo i suoi mobili, il suo Pasquale e la sua Filomena come chiama il suo pc e la sua tastiera.
Apro e chiudo parentesi.

"Qui siamo di fronte al palazzo del professore, nell'attesa ci 
facemmo delle foto. Nella prima


 foto sto con mia figlia. 
 Nella seconda con Marta, che  noi
 chiamiamo molto spesso Martina, 
la quale  è rimasta incantata anche lei da  te Aldo. Laura, già ti   conosceva ma anche lei come Marta per la seconda volta è rimasta super-incantata ancora una volta  da te. 

La visita agli occhi e  andata bene, le punturine negli occhi hanno fatto il loro lavoro.
Dopo mesi di sbattimento Caserta Roma
  e viceversa posso dire che ne è valsa la pena.
Anche se la malattia di fondo resta e con lei la distorsione. Ma io spero che si fermi qui e mi starebbe bene.


Non avete paura di stare al pc. Il mio professore mi ha detto che è un ottimo esercizio per i miei occhi e credo anche per i vostri, basta staccare quando gli occhi bruciano.
e se lo dice lui che è un ricercatore della Sapienza di Roma e  nello specifico campo della retina. Internet, non solo mi ha regalato tante amiche e amici ma mi aiuta anche ad esercitare la mia vista e credo che il mio miglioramento oltre alle punturine,  dipende anche un po' da questo esercizio e dal vostro calore e affetto. Comunque sia  grazie, Internet e a  voi tutti, amici bloggers")

Ritorniamo ad Aldo,  al quale chiedo scusa  della parentesi. 

Grazie  caro Aldo, della bella accoglienza che ci hai riservato. La tua finezza, i tuoi modi signorili, il tuo garbo, tutto il tuo Essere dona a chi ha la fortuna di conoscerti solo gioia e serenità. Sei Eccezionale!
Ma questo lo sapevo già ho avuto davvero una grande fortuna ad incontrati e con me tutti quelli che ti conoscono tramite la rete.

Buona giornata, Aldo. adesso che conosco il tuo "covo" come lo chiami tu mi sembra che ogni distanza si è definitivamente  annullata.

Saluti a Massimo.  Il tuo figliolo ti somiglia molto nei modi e fisicamente.

Questo post non è una sviolinata Alduccio  (come dici tu) ma è solo una bella verità. Un bacione.  Punto.Il blog di Aldo 


( Un ringraziamento pubblico ai miei figli che mi stanno sempre accanto e mi aiutano tanto con la loro gioia , il loro sorriso e mai si sono arresi  e si arrendono,  forse io mi sarei arresa... E Laura ieri mi ha dato la  grande gioia di accompagnarmi anche  da Aldo) La vita va vissuta, per questo cerco di viverla nel modo migliore.

20 commenti:

  1. Buona giornata cara Rosy.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ciao Rosy, siete bellissime con la figlia e amica. Brave ragazze!Il vostro incontro con Aldo nel suo "covo" é pieno di emozioni. É veramente commovente come lo descrivi. Mi pare che le amicizie virtuali sono molto-molto reali.
    Buon riposo,buon ascolto, buoni esercizi internet per gli occhi e un bacione, cara

    RispondiElimina
  3. Rosy,fa bene al cuore leggerti.Riesci a creare legami e situazioni magiche.La simpatia, la signorilità e la disponibilità di Aldo sono fuori discussione e completano il quadro.Vi voglio semplicemente BENE!!!!!

    RispondiElimina
  4. Per pudore mi autoesento dal lasciare un commento.
    Ti devo però un caro saluto e sinceri ringraziamenti per la vostra graditissima visita di ieri pomeriggio.
    aldo.

    RispondiElimina
  5. Belle queste esperienze!!!
    Un caro saluto Rosy.
    Roberta

    RispondiElimina
  6. Cara Rosy, ti sento felice e commossa.
    Sono contenta per te... sia per l'esito delle punturine, sia per la visita ad Aldo che per il sostegno dei tuoi figli.
    Mi piaci per il modo in cui affronti la vita e per come vivi lì'amicizia.
    Mi hai fatto venire voglia di conoscere Aldo... che dici vado a bussare al suo blog???
    Ti lascio un bel bacio ed un sorriso luminoso

    RispondiElimina
  7. Ciao Rosellina, lo sapevo che incontravi di nuovo una persona magnifica come Aldo, che è un vero Signore, dai modi gentili e garbati posso solo dirti che sono felice per te ed anche che ho un pizzico di sana invidia?:-)Ti abbraccio e spero un giorno di poterlo fare dal vivo, perchè i rapporti su internet fanno conoscere delle persone incantevoli, dopo che ci si racconta e ci si conosce un pò..Scusa la latitanza, ma stamattina abbiamo finito di sistemare la cucina, cambio frigo e non solo..piccoli episodi fantozziani:-) divertenti che stanno ancora accompagnando la giornata:-) Poi ti racconto, ti abbraccio:-)

    RispondiElimina
  8. Buona serata a te caro Tomaso.

    Caterina: grazie è stato veramente una bella emozione vedere Aldo con il suo pasquale e la sua Filomena.
    E pensare che da da quel "covo" che Aldo scrive dei bei post.
    Un bacione e buone vacanze.


    Chicchina: Tu sei sempre gentile con me e io ne sono contenta perchè sai quanto ci tengo a te.
    Oramai sono anni che ci conosciamo anche se solo virtualmente...lasciamo questo discorso e tu capisci a me.Aldo è un gran signore e merita tutta la nostra stima
    Un bacione e ti vogliamo bene anche noi.

    RispondiElimina
  9. Alduccio, sei sempre cos' schivo e modesto, due virtù che fanno di te la bella persona che sei.
    Ancora grazie dell'accoglienza e del tuo buon umore anche questo è una grande virtù.
    Ti abbraccio, con affetto ciao.

    RispondiElimina
  10. Zicin: si ieri ero commossa quando feci il post.
    Mano mano che scrivevo tante cose mi passavano davanti agli occhi, momenti brutti che mi hanno accompagnato per tutto l'inverno.
    La paura che cercavo di combattere ma poi crollavo.
    L'ultimo esame mi fa sperare un po' poi ho visto Aldo, insomma in fondo ho tante cose...Figli, marito, nipoti e poi ci siete tutti voi.
    Ma lo sai che le cose le dico più a voi che agli amici reali?
    Sarà che davvero qui sopra si instaura un rapporto che è diverso e nella sua diversità è bellissimo.
    Qui tocchiamo con mano i sentimenti questa è la mia impressione.

    bacione ciao

    RispondiElimina
  11. Robert: bello veramente.
    Tu come stai con il braccio?
    In bocca al lupo! per una presta guarigione.
    Ciao bacio.

    RispondiElimina
  12. Riri: Aldo è davvero un bel signore,
    un uomo all'antica, con un cuore di bambino e con la mente rivolta costantemente al futuro.

    Persone come lui allietano il cuore di chi ha la fortuna di conoscerlo.

    Auguri per il frigo nuovo
    che è successo? Quando si nomina Fantozzi vuol dire che sono risate.

    Un bacione a te e Nicola.

    RispondiElimina
  13. Giornata caldissima, finalmente si comincia a stare freschi.
    Stoaspettando mia figlia, dovrebbe arrivare fra un'oreatta.
    Ti auguro una felice serata
    Un bacio ed un sorriso

    RispondiElimina
  14. zicin, il caldo lo sopporto bene ma il freddo NO!
    Se sapessi la bolletta che è arrivata del gas, non la dico...
    Per me non li spegnerei mai i termosifoni.

    Allora tra poco arriva tua figlia e come si dice da noi...

    Tiene u cor dint o zucchero!

    Un bacione e buona serata!

    RispondiElimina
  15. Grazie di questo reportage intimistico, cara Rosaria. Conosci bene la stima e la simpatia che nutro nei confronti di Aldone.

    Sono molto contenta delle buone notizie circa la situazione oculistica. Malagola ha lavorato bene e tu hai saputo reagire altrettanto bene alla cura grazie alla tua forza d'animo.

    Un abbraccio grande a te e Aldo.

    RispondiElimina
  16. Annarita! che sorpresa.

    Aldo è squisito e sa che gli vuoi bene e che lo stimi tanto:)

    Hai ragione Malagola
    ha lavorato benissimo.

    Annarita, tutti mi siete stati vicino, ma tu di più mi hai sostenuta quando avevo i miei cedimenti e mi hai sempre spinta a non avere paura. Hai seguito il mio iter giorno per giorno.
    Grazie a tutti e in particolare a te.

    Credo che ne avrò ancora di cedimenti ma adesso non ci voglio pensare.


    Bacione

    RispondiElimina
  17. Noi figli facciamo il possibile e l'impossibile per Voi genitori.
    Semplicemente perchè ci avete regalato la vita.

    RispondiElimina
  18. "Noi figli facciamo il possibile e l'impossibile per Voi genitori.
    Semplicemente perchè ci avete regalato la vita".

    Follettina,quello che dici forse è vero
    Ma come mamma mi piace credere che
    sia solo amore quello che fa muovere i figli.

    La cosa più facile di questo modo è fare figli ma questo non basta.

    Mi piace credere che ogni cosa che un figlio faccia per i suoi genitori sia solo per amore
    e non semplicemente perchè vi abbiamo dato la vita.


    Ciao bacio

    RispondiElimina
  19. E' quello che intendo! Abbiamo detto la stessa cosa!
    E' un atto d'amore.
    Un atto d'amore donare la vita. Un atto d'amore dedicare le proprie attenzioni.

    RispondiElimina
  20. Follettì abbiamo detto la stessa cosa
    ma in modo diverso, dici bene.
    Bacione.
    Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...