venerdì 24 giugno 2011

Chatti?

No non chatto.
Mi spiego...
Mi son tolto il vizio di dire che ho un blog, tutti quelli che lo sentivano mi guardavano con occhi sgranati e mi chiedevano allora chatti? No, il mio no era secco e deciso. Ho solo un blog e quelli ancora a dire...allora chatti?  Alla tua età!
 Gesù quanto mi arrabbiavo.

C' è la mentalità in molte  persone  che chi sta in rete chi sa cosa combini
Certamente, alludo a quelle persone che hanno della rete una sola idea, quella negativa.
Non hanno tutti i torti ma neppure hanno ragione.
  Onde evitare occhiate sospettose  e l'arrabbiatura da parte mia, ora non dico più che ho un blog a tutti tranne a persone che sanno cosa vuol dire.

Da quando sto in rete ho solo postato, giocato a scacchi, create delle immagini,  realizzato qualche video , fatte delle ricerche   e nulla più. Tentavo a modo mio  di  dare una spiegazione e anche di far capire  a queste persone qualcosa  ma era è inutile. Nei loro sguardi leggevo sempre disapprovazione
Ho finito di dire anche che sto al pc.

Internet è visto come il diavolo, per carità  non dico che questo non sia vero ma  fare di   tutta un'erba un fascio,  non è giusto.

Ora credo e posso anche sbagliarmi che l'immagine postata sia solo un ricordo dei tempi andati...
ho notato che  la maggior parte dei navigatori in rete  oggi inseriscono la loro foto e non raramente  con indirizzo, telefono, maternità, paternità foto di famiglia, figli, nipoti e chi più ne ha ne mette.

Con questo non voglio dire che il lupo cattivo non si aggiri in questo grande mare di internet... tocca a noi saper navigare ed evitare i lupi cattivi.  Basta  navigare in mari dove le sue acque sono trasparenti.
Credo.


Buona estate a tutti!

13 commenti:

riri ha detto...

Ho quasi imparato a navigare (del resto essendo una mezza marinaia), in rete:-) Prima chattavo, poi bloggo, come si suol dire,;-)ma gli amici coetanei ed i più giovani sanno la differenza tra un blog ed una chat, però succede ancora adesso che qualcuno usa il blog per piccoli scambi di pensieri giornalieri, ma l'uso costante ed un pò di conoscenza fanno il resto. Immagine molto carina, cara Rosellina. Un abbraccio.

rosy ha detto...

Riri, da noi qui succede che quelli della nostra età pensano che chi sta su internet chatti soltanto.
I giovani come giustamente dici tu
conoscono la differenza.
Cosi mi sto zitta con quelle della mia età.
Ma tu stai "all'altra Italia"
Battuta.

Un bacio blogherina.

zicin ha detto...

Cara Rosy, ti capisco perfettamente... capita pari pari anche a me. E' considerata, nella migliore delle ipotesi, una perdita di tempo. Io ho cominciato a lavorare col computer una decina di anni fa... ho fatto il sito della scuola ed ho insegnato informatica ai miei ragazzi...praticamentemi son trovata a viaggiare in due mondi paralleli.
A scuola ero apprezzata ed indispensabile... nella vita una perdita di tempo... mah... questione di punti di vista.
A proposito devo dirti una cosa... mi devo sfogare... sono appena stata invitata a non frequentare più un blog perchè ho ho condiviso il parere di Tomaso... come vedi la comunicazione è ancora lacunosa anche per quelli che hanno un blog.
Felice serata

rosy ha detto...

Cara cizin, ho iniziato a trafficare in questo stupendo mondo nel 2001-
per colpa di un incidente-la ruota di una macchina facendo retromarcia prese di mira, forse, per simpatia il mio piede e mi trovai ingessata
Luca mio figlio sapendo la mia passione per gli scacchi mi scrisse su una chat di scacchisti, dove gioco ancora.
Da quel momento fui catturata dalle sirene di questo mare ma non fui forte come Ulisse.

A te è molto diverso tu ci hai lavorato e insegnato, eppure,hanno da dire immagina a una com me.

Ho accolto il tuo sfogo, mia cara, questo è un mondo apparentemente silenzioso ma molto attento a tutto.

Fregatene vai avanti a secondo quello che per te è giusto.
Non farti trascinare da niente e da nessuno..

Un bacione grande,

Buona domenica ciao.

chicchina ha detto...

Rosy,ma perchè prendersela?Prima di parlare dovremmo essere sicuri di sapere ciò che diciamo,e non sempre succede..
Come dici,ci può essere sempre un lupo cattivo,nel bosco,ma se Cappuccetto Rosso è attento e vaccinato,qual'è il problema?
Felice navigazione,cara,e col vento in poppa,sempre.
Oggi i ragazzi sono partiti.
Un abbraccio e buon fine settimana.

rosy ha detto...

Hai ragione chicchina lasciamo correre ma non ti nascondo che
che ci sono persone che quando sentono internet pare che ci nomini
il diavolo e di conseguenza siamo tutti tanti luceferini, per loro.

I ragai se sono andati ma ritorneranno per le vacanze, vero?

Ti abbraccio, ciao.

Caterina ha detto...

Cioa Rosy, prima di cominciare la mia giornata ho fatto un salto da te. Io ho cominciato la mia attivitá internet con e-mail e poi con Skype perché i miei figli studiavano alle universitá di cittá lontane. Poi continuavo con iwiw che assomiglia al facebook ma ci sono piuttosto ungheresi. Con l'aiuto di questo spazio ho ritrovato molti miei compagni di scuola ed amici/che lontani. La tappa seguente era il blog. La morte della mia mamma mi ha distrutto. Sentivo il bisogno di sfogarmi in modo che nessuno lo legga. Cosí é nato il mio primo blog: latristezza e fra poco anche quell'altro (eccomi) che uso piú spesso. Ho cominciato a scriverli in italiano perché nessuno lo capisca nei miei dintorni. Da allora molte cose sono cambiate:il tema e ho dei amici e "lettori" blog:))e leggo i post degli amici/amiche. Ora sono anche sul facebook, perché i miei allievi me hanno chiesto di entrarci. Penso che con l'Internet sia aperto un nuovo mondo davanti a me che mi dá gioia usandolo peró con tanta attenzione.
Un caro saluto a te con baci e poi cominciano le preparazioni per il viaggio:))

Lara ha detto...

Ciao Rosy, una volta anche leggere era considerato potenzialmente pericoloso E in parte, per l'infanzia, è giusto controllare le scelte o instradare. Ma nell'età adulta, benché esistano trappole un po' dovunque, io ringrazio internet per l'aiuto che mi dà a conoscere tante cose nella maniera più immediata ma anche approfondita.
Oltre a questo, tutte noi qui, non ci saremmo conosciute :)
Un bacio e buon fine settimana, cara amica.
Lara

riri ha detto...

Ciao Rosellina ti auguro un buon fine settimana, so che è pieno di impegni, mi chiedo sempre il perchè la forza è femminile..sarà un caso? Un bacio a te ed un caro saluto alla tua bella famiglia.

Annarita ha detto...

In genere, l'atteggiamento che hai descritto è tipico di chi non conosce la Rete e le sue immense potenzialità. Pertanto, si generano i soliti luoghi comuni e i pregiudizi. Spiegare non serve a niente perché l'immaginario si è già formato.

Il punto di vista può modificarsi solo in base all'esperienza diretta.

Tu sai che gestisco tre blog di divulgazione scientifica, matematica e di risorse web. Ciò che si riesce a trovare in rete è veramente prezioso. Esiste anche il rovescio della medaglia ovviamente, ma questo aspetto non riguarda solo Internet...

Con la Rete, per la sua viralità, occorre porre più attenzione ed educare soprattutto i piccoli ad un utilizzo critico.

Bacione.
annarita

rosy ha detto...

E' vero Lara una volta era tutto
pericoloso anche la lettura.
A me piace internet, per tutto quello che ho imparato, sembra sciocco ma adesso so usare la tastiera cosa che prima non sapevo fare
Perchè nomino la tastiera? L'inizio
di questa grandiosa avventura, la tastiera è stato uno scoglio durissimo, solo a guardarla mi girava la testa.

E dove ci saremmo mai incontrati noi tutti? Questo per me è semplicemente miracoloso!

Buona domenica Laretta
e buona settimana.

rosy ha detto...

Riri, buona domenica anche a te e famiglia
ma verrò personalmente a prendermi una tazzina di caffè e anche per salutarci, visto che non so cosa mi racconterà la prossima settimana.
Bacione

rosy ha detto...

Spiegare non serve a niente perché l'immaginario si è già formato.

Vero, verissimo..ma questa gente cara Annarita, non cambieranno la loro opinione ne sono sicura, sicurissima.

Certamente, nelle varie ricerche che si fanno in rete, si deve fare molta attenzione a non finire nella rete di pescatori senza scrupoli.

Ma questo andrebbe insegnato ai più giovani e seguirli nei loro svariati clic, che possono portarli
nei pescatori sopra citati.

Io temo i virus e non capisco perchè attaccano anche questo mondo.
Li chiamo i parassiti del web.

Un bacione e buona domenica...ma verrò di persona a salutare tutti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...