martedì 5 aprile 2011

Il Pomodoro.

La mia nipotina Claudia, iniziava a trotterellare e ad esplorare il piccolo  mondo  che le ruotava intorno. Nell'esplorazione toccava tutto.   Era d'estate, Claudia, usci fuori al balconcino della cucina. La tenevo d'occhio, mentre stavo ai fornelli,  ma il suo silenzio mi insospettì  e così, mi accorsi che il silenzio della  bambina  era tutto rivolto al cestino dove stavano i pomodori.  Ne stava buttando giù uno ma  feci giusto in tempo a fermarla. Mi affacciai dal balcone e vidi che la bambina ne aveva già buttato uno,  che si era fermato proprio davanti al portoncino della scala. Il primo istinto fu quello di scendere a raccoglierlo, onde evitare che qualcuno uscendo dal portoncino non vedendolo ci scivolasse sopra. Mi avviai anche con la bambina verso la porta d'ingresso, ma poi pensai, ma che diamine, mica non lo vedranno e tornai indietro. E male feci.  Passò tutto il pomeriggio, la sera e anche la notte. La mattina dopo verso le 10 uscì di casa, presi l'ascensore, scesi i cinque scalini che portano verso il portoncino,  l'aprì,  ma  fatti pochi passi non capi più nulla, presi  una scivolata a quel dio biondo.  Il  pomodoro! Lui,  aspettava me  hai capito? Una signora del palazzo si fermò per aiutarmi e vedendo  la causa della mia scivolata, molto  dispiaciuta mi fa. "Non ci dovevi scivolare tu sul pomodoro ma chi l'ha buttato".  Pensai a Claudia,  no, no meglio a me. La signora senza sapere aveva detto una grande verità. Nel rialzarmi, guardai verso il cielo e mentalmente  Gli dissi,  ma insomma , con tante cose che non vanno quaggiù  Tu  da lassù guardi me. Ci sta gente che ammazza che ruba e Tu che fai ?  Ti distrai e Ti diverti a guardare e a giocare con i  pomodori? Non c'è nulla da fare, ho  come l'impressione, che  come mi muovo mi fucili.  Mi chiedo? Tutti hanno arginato il pomodoro, un pomeriggio, una serata e una nottata?! Nessuno è uscito dalla scala in tutto questo tempo? La colpa non è del pomodoro e ne mia e che Tu, da lassù con me ti diverti, vero? Dimmi la verità? Forse  stai anche ridendo? Il fatto più comico che sta storia se la racconto nessuno ci crede, oltre il danno anche la beffa. La raccontai ai miei familiari, anche perché zoppicavo, se la ridevano, hai capito? Anche questi sono i pericoli della vita quotidiana, diversi, ma sempre pericolosi, specie se c'è qualcuno che ti guarda dall'alto e si diverte con te. La lezione l'ho imparata. E' importante  seguire sempre  il primo pensiero e il mio era giusto, ho voluto fare la gnorra e questi sono i risultati. Tutto vero,  purtroppo! Ma forse, è  meglio che e successo a me, senza il forse, va! Metti che sul pomodoro scivolava una vecchietta?  Sai che scrupolo. Per concludere, questo, è un caso dove la giustizia o  del caso o quella Divina è stata giusta! E mi sto zitta.


 Adesso ricordiamo Il Tuca Tuca. Ci si divertiva tanto a ballarlo anche se qualcuno distrattamente, diciamo cosi...cercava di aproffittare del tuca tuca e  poggiare  le mani dove non doveva...


14 commenti:

  1. Sono appena tornato dalla vacanza in Puglia, ed eccomi per un saluto.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. ...che strano destino!!! ciao

    RispondiElimina
  3. Bentornato! Tomasino.
    In puglia ho un cugino sposato con una gallipolina.
    Ci sono stata tante volte, è bella la Puglia ma io sono stata precisamente a Gallipoli.
    verrò a salutarti
    Un salutone Ciao!

    Gabe: strano ma vero! Incredibile anche a credersi. Ma alla blogger follettina che venne a trovarmi, ebbe la conferma della verità sul pomodoro dai miei familiari.
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Bella questa storia che ci racconti di te stessa e della tua nipotina!
    Cara Rosy, proprio uno strano destino, ma forse è andata meglio così: tu sei forte e saggia. Ci fosse caduta una vecchietta o anche una bimba, forse sarebbe stato peggio.
    Mi rendo conto che il mio concetto di giustizia, in questo caso, è un po' ... blando...
    Però ti abbraccio con tutto il cuore,
    Baci,
    Lara

    RispondiElimina
  5. Cara Rosellina, fu giusto il primo pensiero, quello di andare a raccoglierlo, m a volte ci si mette la pigrizia, però che coincidenza, tra tutti i vicini più o meno antipatici doveva capitare proprio a te..era destino, dai, non è stato nessuno che ce l'aveva con te.
    Invece male andò alla sig.ra che nel vicolo non vide la cacca di un cane di un padrone sporcaccione e non feci in tempo a gridarle: "attenta"..che la poveretta scivolò lunga distesa, per fortuna non si ruppe nessun osso, data l'età (85 abbondanti), ecco lì sarebbe stato meglio scivolasse il suddetto o qualche familiare, così la prossima volta che il cane deposita, ci pensa bene, prima di lasciare le tracce.
    Adesso basta a parlare di cacche
    :-))),va buò ho cominciato io:-)
    Caffè e zucchero di canna? Baci e buona giornata dolce dolce:-)

    RispondiElimina
  6. Rosy cara cognatina . buon giorno.
    Ho letto il commento che mi hai lasciato , fresco...fresco.
    "Ci vediamo al ritorno?" vai da laura? meno male che mi hai lasciato il messaggio , contavo da venire a casa tua al ritorno dal mercatino settimanale che tu sai si fa al mercoledì e sabato . Ci vediamo al tuo ritorno.Ok!
    CIAOOOO BUONA GIORNATA LINA

    RispondiElimina
  7. Lina vado a Roma, hai dimenticato?
    Ci sentiamo al mio ritorno
    Ciao e buon mercato.

    RispondiElimina
  8. Lara non sei stata blanda hai detto il vero.
    Meglio a me
    Ti abbraccio e buona giornata ci sentiamo con calma al mio ritorno.
    Bacione ciao

    RispondiElimina
  9. Riri cara, si dice che la cacca sia abbondanza e porti fortuna e la caduta della vecchietta lo dimostra.
    Le mie ginocchia caddero a peso morto
    anche perchè nella caduta feci un piccolo volo e zoppicai per diversi giorni.
    Bacione a stasera. Ciao

    RispondiElimina
  10. Rosy
    Scusami .. Mi sono appena svegliata, nonostante che ho dormito bene , sono ancora tutta imbranata . Ti faccio tanti auguri .
    Un bacio e buon viaggio si! ci vediamo al ritorno. Allora restiamo così quando arrivi avvertimi che corro da te!
    Ciaooooooooooo Lina

    RispondiElimina
  11. Tanti auguri cara...

    Senti sono passato da Lina e ho messo tutto alla luce del sole :-))) speriamo bene :-)
    Torna presto un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  12. Ciao Rosy, penso che tu sia giá tornata da Roma tutta serena.
    Questa storia é come una favola didattica:)).
    Un forte abbraccio e baci

    RispondiElimina
  13. Come è andata cara Rosy? spero tutto bene a Roma.. volevo dirti che finalmente oggi sono riuscita a mettere l'audio al mio blog. Un bacione

    RispondiElimina
  14. Nicola. tutto bene da Roma le notizie almeno per il momento sono confortanti.Un bacione ciao

    Caterina, ieri sera ero stanchissima e cosi sono andata a letto presto...sono tornata serena da Roma
    e contenta spero che il tempo mi diventi il mio migliore amico.
    Un bacione e grazie.


    Paola la stessa cosa dico a te..
    oggi mi sento serena e spero che questa serenità duri a lungo.
    Un bacione ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...