venerdì 10 settembre 2010

Nell'attesa di riprendere a parlare della storia dei monumenti ....

Vi faccio leggere la prima pagina di un racconto che ho intenzione di dedicare ai miei nipotini 

Dedicato ai miei nipotini.
 Claudia, Nicolò e Mario. 
Con affetto infinito.
Nonna Rosaria
Il segreto della montagna
.....

La bellezza sale con il calar del sole, in questo momento l'infinito crea la sua magia, sta scegliendo una stella, la più bella, per donarla a Tisamano.Tisamano è una piccolo villaggio dove il tempo si è fermato su parole eterne e dove il sole, le stelle, la luna brillano eternamente. In questo luogo di luce può vivere solo chi non ha paura della chiarezza. Tisamano vive tranquillo ai piedi della grande montagna Tisama, da cui prende il nome  In questo magico paese non si contano ne i giorni ne le notti, ne i dolori ne le lacrime. Tutto è gioia
Ma, Tom è l'unico depositario di un grande segreto, da anni  è il guardiano della montagna. 
Il suo passo è leggero e stanco, non si conoscono i suoi anni, ma la gente sa che Tom e li da sempre.
Tom è un uomo mite la sua vita l'ha dedicata alla montagna,  lui sa cose che altri non sanno. Il suo sguardo è profondo e malinconico Tutti i giorni scruta la montagna, mentre il sole divide la sua luce in miliardi di frammenti, ammantando ogni cosa nel suo splendore, quasi a voler consolare il dolore segreto dell'uomo
La gente di questo luogo è semplice, ogni bene che la natura da è di tutti. In questo luogo tutto è armonia e gioia, tutto è manifestazione e parola di Dio.
 Un fiume dalle acque argentate fa da cornice alla folta vegetazione. Le acque del fiume sono venerate e temute  Una vecchia storia che si tramanda da secoli racconta- che un tempo molto lontano, piccoli folletti buoni uscirono dalle acque del fiume salvando il villaggio da un forestiero cattivo, il quale allontanandosi gridò ai folletti-- Io ritornerò e mi vendicherò. D'allora il fiume diventò sacro, luogo di preghiera e di timore Oltre il fiume nessuno uomo o donna del villaggio e mai andato. Tisamano è un piccolo posto fuori dal resto del mondo, dove nubi dorate di giorno accarezzano l'azzurro del cielo, e di notte il cielo diventa una trapunta di stelle cosi vicine che basta allungare la mano per raccogliere la loro luce.Non raramente una stella più lucente delle altre si ferma sulla cima della montagna, quasi a voler far compagnia a Tom, si dice  che Tom parli con le stelle e che viaggi con loro.Qualcuno racconta che una notte ha visto la luna scendere ai piedi della montagna a  trattenersi a parlare con Tom.
Tom ha tre figli, due maschi è una femmina, lui non torna mai a casa, la sua vita la passa in una piccola grotta che si trova sotto la montagna. I figli a turno provvedono a portargli il pranzo. I ragazzi di Tom, non hanno mai domandato nulla al loro papà, conoscendo il suo carattere chiuso e riservato a priori, sapevano, che ogni domanda che gli avrebbero fatta sarebbe stata senza risposta.
La moglie di Tom mori in giovane età, lasciando Tom con tre figli piccoli da portare avanti.La prima figlia si chiama Claudia , il secondo Nicolò e l'ultimo Mario. Claudia, è una bella ragazza, con folti capelli lunghi e biondi  alta, slanciata, allegra, è sempre gioiosa. Essendo la più grande ha provveduto ai fratellini come una piccola mamma. Nicolò, un bel moro, occhi nerissimi, con un carattere molto forte e dominante, Mario, l'ultimo un bel giovanottone, alto biondo, sempre sorridente, un ammaliatore, dolce, estroso, Mario ama molto i suoi fratelli. Tre ragazzi belli, forti e coraggiosi. Ma Claudia, sa qualcosa che i fratelli non sanno, ma lei stessa non e sicura di quello che in quella lontana notte, ancora bambina ha visto e sentito sa solo che la montagna le fa paura.
-Continua...
 ma posso continuare? con la seconda parte voi che ne   dite


UN fuori programma... 


Oggi 12 Settembre giorno del mio Onomastico e compleanno non volevo dire nulla ma ci hanno pensato le bloggerine per me.... 
Cara Paola, ho raccolto il tuo omaggio floreale dal  post  dedicato  ai compleanni di due tue amiche tra cui ci sono anche io Felicemente lo  aggiungo al post del racconto...chi sa che non gli porti fortuna. GrazieBuona domenica, abbraccione a tutti
Grazie Aldo i primi auguri sono arrivati da te questa notte e con una bellissima cartolina con torta 
Allora è finito che sei il mio fratellone  Anche tu  e i tuoi auguri accompagneranno questo post come buon segno,Mi sa che questo racconto sia nato sotto una buona stella !!Bacioni


Da Facebook nessuno si salva...e cosi mi è arrivata la graditissima telefonata di Rosalba, grazie cara Rosalba Un  grande GRAZIE!! a tutti 


Grazie Annarita per  i tuoi auguri via email




 Cosi parlò Gaetano.. I compleanni con lo zero sono speciali. Lo zero è come se annullasse ciò che vi è dietro e dire ora - mettiamo - punto e daccapo.
Se si contano gli zeri, anche se tanti, è come essere sempre giovanissimi, quasi ragazzetti. In fondo gli zeri che sono? Sono nulla.

 Cosi parla Rosaria....I miei anni ? 63 Gaetano sono rovinata qui non c'è lo zero che posso togliere?  Me li devo tenere tutti tutti !!!e me li tengo sono  tutti miei e mi son cari



Grazie Fenice  Non ho parole 
L'angolo della creatività"




Grazie Paola, per l'email e per l'omaggio floreale
Avete deciso proprio di farmi piangere vero? 
Dite la verità 




Grazie Alessandra bella ricetta, ma c'è un piccolo problema...Il lievito e la senape si trovano in commercio.Ma gli altri ingredienti dove si vendono? Forse in una capanna chiamato cuore. 
Salutami Lucariello... e  tanta felicità e amore a voi due GRAZIE!
**********

22 commenti:

  1. Eccolo finalmente, finalmente eccolo, e se l'inizio è così mi figuro la fine!!

    Posso, sfacciatamente chiederti una cosa? Quando avrai finito di postare tutta la storia, posso riunirla e farne un unico libretto aggiungendo anche qualche illustrazione che eventualmente potrei fare per te? e poi metterla in un widget che potrai mettere sul blog? Così che i lettori grandi e piccoli lo possano scaricare e diventi anche carta da toccare...

    Aspetto di leggere e intanto ti abbraccio!

    RispondiElimina
  2. un bellissimo pensiero, un ricordo che mi prende e mi coinvolge. Brava cara e buon fine settimana

    RispondiElimina
  3. Eccola Rosy che con la sua poetica scrittura ci scrive un racconto dove parla di un piccolo paese da sogno che si chiama Tisamano e, almeno per ora, di Tom il guardiano della montagna.

    RispondiElimina
  4. Bravissima Rosy , continua così perchè con queste premesse penso che il racconto sarà bello e interessante sia per quanto riguarda la trama che l'aspetto descrittivo di personaggi e ambienti .
    Hai fatto bene a scrivere qualcosa per i bambini , loro saranno orgogliosi di te e non dimenticheranno mai la loro nonna .
    Sarai un esempio per loro!!!

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  5. Eccolo finalmente!
    Rosalba te ne parlai a Golfo Aranci ma fu impossibile fartelo vedere, colpa della connessione, sempre lei...

    Stefania la sorella di G lo lesse e le piacque e mi ha invogliata ad andare avanti.
    L'idea di questo racconto è vecchia
    iniziai a scriverla tanto tempo fa sul quaderno che poi abbandonai mi sembrava un'impresa troppo grande per me.
    Ma un giorno la ripresi e cominciai a scriverla sul blog di prova
    Questa idea cara Rosalba la devo portare a termine, sento che lo devo fare e spero di riuscirci
    Vorrei tanto riuscirci, gia come ti dissi mi sono
    "impaginata" l'idea c'è ma ho bisogno di trovare l'appiglio giusto per continuare, mica è facile

    Ti ringrazio dell'offerta ma vediamo prima come va a finire e se la finisco...
    Bacione

    RispondiElimina
  6. Grazie Gabe, sei gentilissima
    un caro saluto a te
    Ci vediamo sul tuo blog
    A presto

    RispondiElimina
  7. Alduccio vediamo cosa riesco a combinare ma il racconto deve andare avanti i nipotini da tempo lo sanno e mi chiedono...nonna hai finito il racconto?
    Spero di lasciare a loro un mio scritto che avrà il compito di accompagnarli nella vita
    Il racconto parlerà del bene e del male certamente in chiave tutta magica.
    Anche perchè l'amore è la vera magia
    della vita.
    Ciao fratellone

    RispondiElimina
  8. Cara Paoletta, continuerò oramai ho deciso devo farlo è come un richiamo che sento, un richiamo più forte di me
    Voglio lasciare ai miei nipotini un po' di me, ma non tanto per farmi ricordare ma come giustamente hai detto tu
    dovranno essere orgogliosi della loro nonna e ricordarmi per il grande amore che ho per loro.
    Bacione

    RispondiElimina
  9. Ma certo che devi continuare, e senza chiederlo! Il racconto è dedicato ai tuoi nipotini e, se senti di volerlo scrivere, non devi chiedere a nessuno: <>.

    E' nello stile che piace molto ai bambini e non solo!

    C'è fantasia, e una descrizione quasi cinematografica dell'ambientazione e dei vari elementi che si muovono in essa.

    Aspettiamo il seguito.

    Bacione.

    RispondiElimina
  10. Scusa, ma l'editor ha interpretato a modo suo le virgolette, mangiandosi un pezzo, che è questo:

    ...se senti di volerlo scrivere, non devi chiedere a nessuno "Posso scriverlo?"

    RispondiElimina
  11. Annarita, hai ragione l'amore è la precedenza
    Continuerò, mi auguro solo che
    venga fuori una bella cosa
    Il tema principale di questo racconto è la lotta tra il bene e il male
    Questo vuole essere il messaggio
    che voglio lasciare ai miei nipotini e non solo a loro


    Non ti devo scusare nulla
    semmai è l'editor che di deve scusare con te

    Abbraccioni e grazie a te e a tutti del sostegno
    Un abbraccio circolare

    RispondiElimina
  12. Sei brava, devi continuare e senza neppure chiederne il permesso come già scrive Annarita. I tuoi nipotini hanno una nonna Super e sono veramente fortunati. Aspettiamo di leggere il seguito. Un abbraccio da parte della sorella acciaccata e da parte del Sorcetto.

    RispondiElimina
  13. La fiaba. La fiaba prende per mano i sogni e accompagna la crescita. Possibile mediatrice di valori importanti. E se l'autrice è la nonna...
    Complimenti . Aspetto il seguito.

    RispondiElimina
  14. Continuerò ma la vedo abbastanza complicato ma come si dice...tentar non nuoce
    Grazie per le tue parole, credo che tutte i nonni amano i loro nipotini
    e siamo noi i fortunati
    Bacione a te e viv che spero che oggi si senta meglio.

    RispondiElimina
  15. Sandra come dici bene
    Grazie alla prossima pagina.
    ciao

    RispondiElimina
  16. Cara Rosaria, scusami se passo tardi ma io e i compleanni non andiamo daccordo. Spero rimarrai per sempre un'amica speciale come sei ora... auguri di cuore. Ti vogliamo tanto bene, Viviana e Maurizio

    RispondiElimina
  17. Cara Viviana, non avevo intenzione di dire che era il mio compleanno ma Facebook è uno spione e cosi
    ci sono state bloggherine che ci hanno pensato loro per me.
    Adesso son tornata da Laura
    che mi ha preparato il pranzo ho il polso sinistro slogato da una caduta e non lo muovo ancora bene.

    Sarò sempre l'amica speciale per tutti i miei amici
    Tutti mi siete cari e sta certa che il mio affetto sarà sempre uguale
    Chi entra nel mio cuore non è esce più.
    Vi voglio bene e grazie di questo passaggio gradissimo
    Bacioni ciao

    RispondiElimina
  18. Sandra, grazie di cuore
    ciao

    RispondiElimina
  19. Ciao Rosy, non sapevo che ieri fosse il tuo compleanno, allora te li faccio ora, augurissimi..
    che il tuo cuore sia sempre limpido e ricco,
    che le tue storie portino sempre un messaggio di pace ed amore
    che la tua famiglia sia sempre il tuo faro..ma anche gli amici virtuali o no che ti hanno conosciuto.
    Allora ancora auguri e continua questo bellissimo racconto, perchè io sono curiosona e voglio vedere come va a finire:-)
    Buon inizio settimana .
    ps. l'onomastico è il 7/10? Baci

    RispondiElimina
  20. Il mio compleanno è il 26/10, per l'onomastico pensavo che anche il tuo fosse il 7/10(la Madonna del Rosario di Pompei a Napoli è famosa) ( ti chiami Maria Rosaria come me, giusto?), invece vedo che lo festeggi il 12/9 che è S.Maria. (ho una cognata che si chiama così).
    Baci e son contenta che continui il racconto, scrivi molto bene.

    RispondiElimina
  21. Riri ci chiamiamo uguale
    che bello!

    Si festeggio il primo nome Maria
    perchè Rosaria è il secondo nome.
    Come mia nonna Rosaria.

    Allora tra poco arriva anche il tuo compleanno.
    Ciao bacio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...