giovedì 21 gennaio 2010

Intervallo Romantico con i baci più famosi.




Chi di voi non ha sognato a vedere questi film?
Voglio la veritàààà
La vita, è bella anche per questo.
La nostra terra paragonata all'universo forse non sarà neanche una pallina da tennis, però, dobbiamo dire che nel bene e nel male non ci smentiamo Su questa pallina da tennis, abbiamo fatto un sacco di guai, questo è vero, ma abbiamo anche creato tante gioie, una di questa è il bacio, si, perchè il bacio è l'espressione più bella dell'umanità, perchè è universale! nessuna torre di babele, qui ci ha potuto.




10 commenti:

  1. Bello, bello, bello! Un intermezzo romantico e a misura d'uomo.

    Un bacione (l'ennesimo;))
    annarita

    RispondiElimina
  2. Questo post ha scavato nel mio passato e sono in vena di confidenza. Sì, sul bacio e sulla pallina da tennis.
    Ho conosciuto mia moglie, Anna Maria, a Caserta. Una calabrese.
    Un amico comune mi chiese di insegnarle a giocare a tennis e così cominciò il nostro rapporto che poi si consolidò per arrivare in breve tempo a braccetto sull'altare.
    Ricordo che il primo bacio ce lo demmo, indovina dove? Era sera con la luna piena e ci trovavamo in macchina in un posto appartato di San Nicola La Strada a te familiare (di Caserta per chi mi legge e non sa).
    In quanto alla magica pallina da tennis, in seguito misi su una barzelletta per le amiche e amici di Anna Maria che le chiedevano se giocava ancora a tennis. Facevo dire a lei (per bocca mia), no ora sono sposata...non ne ho più bisogno!
    Che dire a distanza di tempo, riferendomi alla tua battuta sulla pallina da tennis? Se è stato un guaio, è colpa sua...
    Mi sovviene un breve dialogo napoletano che sai, ci giurerei.
    Fu detto ad un tale, alto e prestante, ma assai ignorante e anche diffidente, che era aitante e con molta ammirazione. Incerto se arrabbiarsi o no, perché non sapeva il significato di aitante, con molta dignità, ma con atteggiamento poco rassicurante rispose così: Se aitante è 'na bella parola, aitante pe' me e aitante pe' te. Ma se aitante è 'na brutta parola, hai tante de chell' mazzate...! Non traduco perché si capisce molto bene.
    Era "aitante" quella pallina?

    Ma non finisce qui il racconto. L'immagine, che tu, Rosaria, hai esposto, che è del film "Via col vento", e chi se lo dimentica! Pensa che è stato il primo film che abbiamo visto io e Anna Maria, nientemeno che a Portici.

    Sembrerebbe che questo post l'abbia allestito per me, cara Rosaria. In coscienza non lo sapevi ma dentro di te a tua insaputa, magari sì. Grazie, è stato bello ricordare.

    Abbracci, Gaetano

    RispondiElimina
  3. Annarita, è vero, quello che hai scritto...un intermezzo romantico a misura d'uomo-

    Fate l'amore e non la guerra- slogan che si cantava ai miei tempi-
    Visto che stiamo in tema di baci..
    Un bacione anche te.

    RispondiElimina
  4. Che piacevole atmosfera del nostro passato Rosy! E che films incantevoli!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  5. Gaetano, qui è d'obbligo la famosa battuta -galeotto fu il mio paesino-ne sono contenta, un altro pezzettino ci unisce.

    Veramente Anna Maria dopo sposata non giocò più a tennis.
    Non credo che la colpa sia della pallina da tennis da me citata...credo che il suo maritino, era geloso.

    La barzellatta la conoscevo, ma è sempre bella riascoltarla e ricordarla.

    Via col vento,il primo film che avete visto insieme? un film, che son sicura ha lasciato una bella traccia dentro di voi.

    Cosi per curiosità, perchè andaste a a Portici a vedere il film per scelta o perchè li avvenne la prima visione?
    Da noi c'era il S. Marco che il sabato e la Domenca mandava in onda tutte le prime visioni, ricordo che per entrare in questo cinema si doveva fare la fila, tutti ci tenevano a vedere le prime visioni, anche se poi la stessa pellicola passava al cinema Corso e si pagava anche di meno, ricordi?

    Mi fa piacere, che questo post, ha risvegliato in te tanti bei ricordi, a quando vedo erano solo assopiti... certi momenti sono indimenticabili e ci accompagnano per tutta la vita, anche perchè, questi momenti hanno dato una svolta nostra vita.

    Visto il tema del post, è d'obbligo
    lasciarti con un bacione.
    Ciao e grazie della confidenza, giuro che non dirò niente a nessuno,
    :-))

    RispondiElimina
  6. Angelo, la positività è parte del mio carattere, anche se qualche volta ci sono le famose giornate No...ma grazie a queste giornate, ci ricarichiamo.

    In questo post
    si mandano solo baci,
    anche se non potranno mai essere quelli del filmato
    Bacioni.

    RispondiElimina
  7. Paola, è vero, su questi film, quanti sogni si facevano.

    Un bacione
    Ciao

    RispondiElimina
  8. A Portici eravamo in quattro. Con noi c'erano la sorella di Anna Maria (più giovane di lei) e il suo fidanzato (in seguito le procurò molti dispiaceri) che era di quelle parti. Erano giovani studenti di medicina.
    Contenta Rosaria?
    Adesso vediamo cosa inventi per farmi dire altre cose mie di Caserta.

    Un bacione pure a te.
    Gaetano

    RispondiElimina
  9. La mia domanda mi è nata spontanea
    Grazie della risposta.
    Un bacio a te e alla tua Anna Maria.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...