venerdì 13 novembre 2009

Ho vinto un premioooooooo!!!



Questo è il post numero 200 di Crescere Creativamente. Questo spazio è nato per i bambini con un occhio di riguardo per chi ormai adulto ha conservato dentro il bambino che era. Sembra una frase fatta ma non è così. In questi giorni più che ai contenuti scolastici ho rivolto il mio sguardo ai piccoli esperimenti scientifici e non, che si possono fare d'estate anche approfittando del bel tempo. Ho preparato diverse soluzioni per le bolle di sapone. Stamani sono venuti a trovarmi i miei nipoti e con loro abbiamo provato quanto fossero efficaci le mie soluzioni. Ad un tratto mio nipote ha detto "guarda zia come si diverte sembra una bambina". E' vero quando faccio queste cose, quando faccio le attività con gli alunni, quando cucino io mi diverto e riesco a dimenticare tutto il resto riaffiora in me quella spensieratezza dell'infanzia quando sei tutto concentrato a combinarne una!! Cosi mi immagino gli adulti-bambini: quelli che si stupiscono ancora di fronte ad una bolla di sapone...per conoscere Rosalba clicca qui!

Un libro in una bolla di sapone!
Cara Rosalba, le fiabe del libro sono tutte belle,
ma ho scelto la fiaba delle fatine gianas
in onore della nostra amica follettina
Janas.






La scomparsa delle Gianas

In quel tempo lontano,vivevano le gianas.

Erano fatine piccoline piccoline,alte come il pollice di un bambino
di nove anni compiuti.Vestivano di rosso e avevano sul capo
minuscoli fazzoletti fioriti, e attorno al collo diamanti d'oro e di bacche di rosa.

Cucinavano e filavano le proprie vesti e lavoravano la terra. Nelle piccole case scavate nella parete dei monti, avevano tutto quanto era loro necessario: il forno per fare il pane, mobili di foglie e di ghirlande per riporre ogni cosa, telai per tessere e noccioli di ciliegia per giocare a palla.

Il sufficiente, insomma, per essere felici. Più il tempo passava, e più le gianas diventavano belle e delicate, e, assieme iraconde e pigre. Perchè il sole non annerisse la loro pelle, presero ad uscire solo di notte: e per non sciupare la loro bellezza rinunciarono a lavorare la terra.

Quei pochi chicchi di grano che bastavano per fare le focaccine che erano loro necessarie,cominciarono a comprare dai contadini del vicinato,offrendo in cambio fazzoletti ricamati sui telai.

Le loro dita, non più abituate ai lavori divennero tanto fragili e delicate che se le tagliavano persino tritando il prezzemolo.Sapevano ormai solo tessere e giocare.

I fazzoletti, le cuffie e le piccole tovaglie ricamate dalle gianas avevano bisogno di essere stese al chiarore della luna perchè si abbellissero
di riflessi notturni. Solo cosi diventavano uniche, bellissime e fantastiche,e spingevano gli uomini a spendere cifre folli per comprarle.

Le gianas le stendevano nei pressi del nuradi Tramalitzu, che era il posto più vicino alla luna.

Tutto andò bene fino a che gli uomini ignorarono l'esistenza di questo nascondiglio.Ma una notte, un bandito a cavallo, vide i ricami
delle fatine stesi e li rubò.

Le gianas erano troppo piccole per impedirglielo e troppo deboli per inseguirlo.Il bandito non si accontentò, e ogni notte successiva
tornava a raccogliere il ricco bottino

Le piccole fate, private dell'unica ricchezza,non poterono più comprarsi il grano nient'altro.Qualche tempo dopo sparirono.Nessuno sa dove siano andate.

Oltre la fiaba.
Le gianas secondo la fantasia popolare, erano
fate che vivevano in certe grotte scavate nella roccia...
queste grotte ci sono ancora, e ancora si chiamano
"domus de janas"
avete mai visto i ricami degli scialli
e delle cuffie delle nonne?
Sono davvero cosi belli, che la loro invenzione
poteva facilmente essere attribuita a esserini
fantastici come le gianas.




C'era una volta, nooooo!!! sto sbagliando... ricominciamo.
C'è intorno a noi un mondo molto bello, che si chiama internet...in questo mondo incantato, navigano tante bolle di sapone dalle quali,tatatatataaaaa!! saltano fuori i libriiii!!! mi pare di sentirvi dire...rosy ,è matta! libri che escono dalle bolle di sapone?
Non son matta! ho le prove, il libro che vi mostro e uscito da tante bolle di sapone magiche, bellissime e coloratissime! che le fatine gianas mi hanno consegnato direttamente dalla Sardegna, e mi hanno sussurrato...
Sorpesa! hai vinto un libro! come una bambina, ho soffiato sulle bolle di sapone magiche che si sono aperte tra i mille stupendi colori della bella Sardegna ed ecco venir fuori il libro di fiabe, ed è qui tra le mie mani , il libro lo sto leggendo e le bolle di sapone le ho ho conservate nello scrigno fatato del mio cuore.

Cara Rosalba, grazie di questa vittoria e di questa emozione che mi hai regalato... Il tuo blog lo scopri per caso e mi piacque subito e lo seguo con tanto interesse! buon lavoro maestra e ancora grazie, per il bel libro che mi hai spedito tramite le fatine.
Ti abbraccio forte! Bacioni
EVVIVA INTERNET, I BLOGGERS E CHI LI CREO'


Un piccolo omaggio da Caserta,
alla bella Sardegna a te Rosalba
e alle fatine gianas.


A Lunedi e buon fine settimana a tutti

11 commenti:

  1. Ci vuole così poco a farti felice... e io sono felice di leggerti così felice.

    Ti voglio bene
    Rosalba

    RispondiElimina
  2. Cara Rosalba, io sono felice con poco, ma il tuo non è un pensiero da poco, anzi...sei stata meravigliosa..va... e diciamola la verità...ho vinto solo perchè mi vuoi bene.
    Te ne voglio anch'io a te.
    Bacioni e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Ciao rosy, ripasso domani a leggere tuto con attenzione, ora è troppo tardi....oggi giornataccia;((
    ciao, roberta.

    RispondiElimina
  4. Il tuo entusiasmo per Internet e per i bloggers è veramente contagioso.
    Io spero di continuare ad esserlo ancora.
    Bravissima rosy e complimenti per il premio meritato.

    RispondiElimina
  5. Eccomi, son volata da te!!! Mi hai dedicato una delle favole.... è bellissima, grazie!!! C'ero anche io tra quelle bolle! si si, mi hai vista?
    Il premio è meritatissimo, sei eccezionale!
    Un bacio follettesco, smack!

    RispondiElimina
  6. Ciao Rosy eccomi per un saluto è sempre bello passare da te e scorrere i tuoi lunghi post, finito di leggerli sorrido e mi dico questa Rosy è veramente brava,
    un abbraccio,
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Bravissima Rosy. Internet ha un aspetto creativo che non ho mai sottovalutato, anzi che mi ha spointa a scrivere sul blog. Il tuo entusiasmo per tutto è davvero contagioso, coinvolgente, perchè è autentico amore per la vita.

    RispondiElimina
  8. Ciao,Rosy,bel premio per una sempreverde ragazza e per il suo entusiasmo!
    Vedi che abbiamo ragione?Chi lo dice che sui blog tutto è virtuale?
    Ti ringrazio Rosy perchè so che ci sei.Un abbraccio e una buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Ciao rob, non darti pensiero per me
    Un bacione.

    Aldo internet mi piace, è un bel modo di comunicare, ho l'impressione che qui cade ogni barriera e ci apriamo l'uno verso l'alto con rispetto e amore
    Ti auguro tanti anni di "navigazione"
    forse per me sarà diverso...ma io insisto
    Ho la capa tosta!
    Ti abbraccio.


    Follettina certo che ti ho vista,
    stavi adagiata su una foglia di
    rosa quella che avevo a centro tavolo...come va con la Gasman?
    Bacione.

    Serenella, internet è affascinante!
    secondo me èuna grandiosa scoperta.
    E' vero il mio entusiasmo è genuino, la parte di bambina non mi ha mai lasciata.
    bacio.

    tomaso qui se c'è un bravo quello sei tu che mi leggi e mi commenti anche.
    Verrò a trovarti, ma questo è un brutto momento che passerà-
    Un bacione

    Cara chicchina, ci sarò sempre!
    anche se... ma io ho la capa tosta e tu che mi conosci da anni lo sai bene
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Ciao Rosy, perdona la mia latitanza ma come penso avrai capito, non sono in forma e faccio fatica a entrare in rete. Sono contentissima di vederti felice, il premio te lo meriti. Un bacione, Viviana

    RispondiElimina
  11. viviana, non preoccuparti, cerca di stare bene tu, se non ti va di entrare in rete fai bene a non farlo.
    Un bacione a te e Mao.
    Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...