sabato 10 agosto 2013

Scritta da Angelo Panucci.

Pier Paolo Pomicino, pittore provetto, partì per Parigi per pitturare.
Poca " pecunia" percepiva,  pingendo per pura passione paesaggi.
Per pranzo poco pane, pasta proibita perennemente.
Penosi persistenti piovaschi, precipitarono per prolungati periodi.
Pernottamenti presso portoni, ponti, porticati protetti precariamente.
Pago per prolungato patimento.
Pier Paolo Pomicino partì pel proprio paese.
Precisamente Palermo presso Porto Piccolo, pescava polipi, 
passandovi pomeriggi pieni.
Per puro portento, permutò Purgatorio per Paradiso.
Pier Paolo Pomicino, pranzi per più portate, pian pian, pernottamenti
principeschi presso palazzi patrizi palermitani.
"Piccioli" piovevano per più parti proseguendo per prolungato periodo.
Potendosi permettersi pagamento per parecchie, precedenti, precluse priorità,
poteva pertanto permettersi pavoneggiamenti, prospettando periodi prosperi per parecchio.
Prima persistente povertà, poi parecchia prosperità
Pier Paolo Pomicino Prosit!
Panucci.



"Periodo prolungato, penoso per Panucci.
 Per poter postare Pier Paolo Pomicino.
Permesso pervenuto".
La moglie

12 commenti:

  1. Sembra cosa da poco ma ci vuole un'abilità portentosa.
    Grazie ad Angelo Panucci e anche a te Rosy che ce l'hai presentato.
    Un abbraccione,
    aldo.

    RispondiElimina
  2. Grande esercizio di scritturs (condivido quanto scritto da Aldo), complimenti!

    RispondiElimina
  3. Bravo davvero,e che santa pazienza,anche perchè segue una perspicace e puntuale logica..Ma perchè non volevi concedere il permesso di postare?Sappi che ora pretendiamo altri post.Avvisati tutti e due.Ciao,una serena notte allietata da tante stelle e tanti desideri da esprimere.

    RispondiElimina
  4. Grazie, Alduccio anche a te che hai apprezzato.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  5. Costantino, Angelo ringrazia dei complimenti.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  6. Si Chicchina, davvero bravo Angelo.
    Pensa che abbiamo trovato la storia di Pier Paolo Pomicino, in fondo ad un cassetto, dimenticata.
    Scritta in un lontano dì.
    Angelo in queste cose è davvero bravo..speriamo che mi autorizzi a postare qualcosa di suo, ma mi sa di no.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  7. A livello del grande Eco :)

    RispondiElimina
  8. Complimenti ad Angelo Panucci per questo racconto narrato attraverso un esercizio di stile non facile. grazie Rosy per averlo condiviso. A presto!

    RispondiElimina
  9. Complimenti ad Angelo Panucci, una bella abilità...
    Grazie a Rosy per averlo condiviso.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  10. X skip: grazie Angelo ringrazia per i complimenti. A presto!

    X Zicin: conosci Angelo e puoi immaginare che c'è voluto perchè mi desse il permesso di postarla.
    Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...