lunedì 4 luglio 2011

NO alla Censura



173,379 hanno mandato un messaggio. Abbiamo superato i 100.000!
Aiutaci ad arrivare a 200,000 - QUI


Chiedo scusa a Napoli e ai napoletani.


I nostri politici  avrebbe tanto da fare eppure non fanno un caxxo,  e pensano alla rete.
Questo è solo un esempio ma tante sono le cose che si dovrebbero fare in'Italia e noi stiamo a guardare!?
Svegliamoci!!! abbiamo dormito abbastanza...La rete ci unisce a capire e questo a loro non piace.
Non siamo i sudditi di nessuna maestà Siamo un popolo e chiediamo rispetto a prescindere dalla rete. 










Vedendo questo filmato mi vien spontaneo dire  che il nostro governo la pensa e agisce in solo modo
Tutto  a me e niente a te.  

 zicin ha detto...
Cara Rosy, negli ultimi tempi la rete ha fatto informazione, unione ed opinione e questo disturba ai nostri cari politici, in primis al Berlusca e allora ecco che si trova il modo di farla tacere... è già avvenuto in Cina perché il regime non vuole che si diffonda il pensiero libero e critico.
I nostri rappresentati hanno tradito il loro mandato e pensano solo alle loro tasche.
Oggi e domani posso ancora esprimere il mio pensiero... domani chissà e allora sparo a zero. Il copyright sarà una tagliola molto insidiosa ed ogni occasione sarà buona per far sparire una miriade di blog e siti... sarà una grossa epurazione e saremo frantumati e poco incisivi.
Il nostro Paese sta per affrontare un periodo molto difficile... spero che non finisca come la Grecia.
La Lega, invece di risolvere il problema rifiuti, ci punisce perchè non abbiamo imparato nulla e facciamo sempre gli stessi errori.
Mi chiedo... chi ha fatto gli stessi errori???
Noi?
O i politici precedenti???
Ai posteri l'ardua sentenza
04 luglio 2011 15:31

Caterina ha detto...
Ho firmato anch'io la petizione "No alla censura". Spero che tutto andrá secondo la volontá di gran parte dei blogger

Tomaso ha detto...
Tornando hai problemi della censura speriamo bene e che tutti assieme si possa ottenere qualcosa.
Buona settimana cara amica.
Tomaso
04 luglio 2011 15:38



Annarita ha detto...
Ho appena firmato la petizione, Rosaria. E mi fermo qui con il commento perché, tra stanchezza, senso di indignazione e altro, non so che cosa ne potrebbe uscire fuori. Speriamo di farcela.


Un bacione.


Ciao.


annarita


04 luglio 2011 17:49

chicchina ha detto...
Rosy,ci stiamo mobilitando,ma forse i nostri politici hanno altro da pensare...Però è bello poterci contare,capire che il tam tam funziona,capire quanto sia importante parlare,e parlare e parlare ancora,con validi argomenti:non possiamo dire domani"non lo sapevo".
Ti lascio con un abbraccio,mentre rileggo ancora una volta i tuoi bellissimi versi del precedente post.

04 luglio 2011 22:41

7 commenti:

  1. Ho firmato anch'io la petizione "No alla censura". Spero che tutto andrá secondo la volontá di gran parte dei blogger.
    Per me - dopo un pranzo consumato con i colleghi - é finito quest'anno scolastico.Ci vogliono ancora alcuni giorni per comprendere di essere in vacanza:)).
    Sono felice che hai visitato Lili che é una donna meravigliosa.
    Baci e buon pomeriggio
    p.s. qui tutto é grigio ma domani cambierá il tempo (spero)

    RispondiElimina
  2. Cara Rosy, negli ultimi tempi la rete ha fatto informazione, unione ed opinione e questo disturba ai nostri cari politici, in primis al Berlusca e allora ecco che si trova il modo di farla tacere... è già avvenuto in Cina perché il regime non vuole che si diffonda il pensiero libero e critico.
    I nostri rappresentati hanno tradito il loro mandato e pensano solo alle loro tasche.
    Oggi e domani posso ancora esprimere il mio pensiero... domani chissà e allora sparo a zero. Il copyright sarà una tagliola molto insidiosa ed ogni occasione sarà buona per far sparire una miriade di blog e siti... sarà una grossa epurazione e saremo frantumati e poco incisivi.
    Il nostro Paese sta per affrontare un periodo molto difficile... spero che non finisca come la Grecia.
    La Lega, invece di risolvere il problema rifiuti, ci punisce perchè non abbiamo imparato nulla e facciamo sempre gli stessi errori.
    Mi chiedo... chi ha fatto gli stessi errori???
    Noi?
    O i politici precedenti???
    Ai posteri l'ardua sentenza

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Scusa per il video, non ho pensato che non era fruibile.
    In questi giorni sto facendo dei post un pò così... a braccio, sotto l'onda emotiva... sono sicura che mi capirai.
    Un bacio ed un sorriso

    RispondiElimina
  5. Eccomi di nuovo cara Rosy ti avevo chiamato Zicin, un piccolo errore.
    Tornando hai problemi della censura speriamo bene e che tutti assieme si possa ottenere qualcosa.
    Buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Ho appena firmato la petizione, Rosaria. E mi fermo qui con il commento perché, tra stanchezza, senso di indignazione e altro, non so che cosa ne potrebbe uscire fuori. Speriamo di farcela.

    Un bacione.

    Ciao.

    annarita

    RispondiElimina
  7. Rosy,ci stiamo mobilitando,ma forse i nostri politici hanno altro da pensare...Però è bello poterci contare,capire che il tam tam funziona,capire quanto sia importante parlare,e parlare e parlare ancora,con validi argomenti:non possiamo dire domani"non lo sapevo".
    Ti lascio con un abbraccio,mentre rileggo ancora una volta i tuoi bellissimi versi del precedente post.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...