martedì 25 agosto 2009

Mi è andata bene.


Ieri sera abbiamo cenato da Laura, alla fine della serata, ci siamo
salutati, baci abbraccci e la buonanotte...

Con Angelo siamo saliti in macchina, per ritornare a casa.
Meno male che non stavo appoggiata allo sportello della macchina, perchè dopo dieci minuti di tragitto si spalanca lo sportello dalla mia parte,Angelo ha immediatamente frenato e mi è andata bene che non si correva e sulla strada non c'era nessuno, ci siamo fermati e abbiamo capito che la maniglia dello sportello si era rotta. Durante tutto il tragitto fino a casa, siamo andati a 20 all'ora mentre Angelo guidava io mantenevo lo sportello e pensavo....

se stavo appoggiata allo sportello sarei caduta,
dopo la caduta, forse una macchina di dietro
non mi avrebbe vista e nella corsa mi avrebbe schiacciata... Luca non sarebbe più partito per la Svezia I miei figli, i miei nipoti non mi avrebbero vista mai più
Domani sarei venuta sui giornali, e voi del blog l'avreste saputo tramite il TG. Qualche amica del blog forse avrebbe scritto un post su di me.



Ringraziando Iddio sto ancora qui viva e vegeta. Niente schiacciamento, niente TG e niente post per ricordare...ma dovevo raccontarvelo, ed ' è bello fare un post per gridare a tutti Cari amici, anche stasera mi è andata bene...arrivati a casa ho guardato mio marito e gli ho gridato come fanno i commissari nei film...

dica la verità lei, ha manomessa lo sportello della macchina per ammazzare sua moglie, dica la verità, tutta la verità...oramai è stato scoperto Mio marito mi ha guardato con una faccia arrabbiata e mi fa..."Mari tu tien a capa fresca". Con questi uomini non si può mai scherzare...

PS"a capa fresca" vuol dire quando una persona è sempre allegra...ho solo capito che, in un modo o in un altro la vita comunque... va vissuta e combattuta. Se lotta ci deve essere , meglio affrontarla con "l'arma" dell'ironia, con quest' arma, cerco di leggere sempre la parte più divertente di ogni situazione...l'ironia è la medicina giusta, se si vuole camminare nella vita, con un po di leggerezza in più...nell'ironia, ritroviamo l'antica risata, l'antica gioia e il sorriso. Oggi, la maggior parte di noi hanno perduto queste cose e viviamo come tanti robot o meglio, come tante statue messe in fila in un museo e qui dentro con loro, si è pietrificata la nostra antica risata, la nostra antica gioia e il sorriso è diventato un fiume surgelato. In questo museo abbiamo chiuso i valori semplici della vita. Abbiamo anche sprazzi di leggerezza, ma sono cosi effimeri, che non riusciamo neppure a percepire il loro odore. Per non finire in questo museo, ho cercato con tutta me stessa di restare sempre viva. Una dose di sana e buona ironia è la medicina giusta, che presa a giuste dose ci aiuta a vivere. In fondo, su questa terra non siamo eterni, la nostra vita è solo una passeggiata e cosi tra il serio e il faceto, ho imparato a percorrere i sentieri della vita ,che non sono mai chiari a nessuno, ma io ho imparato a camminare tra questi percorsi, affrontando, non solo le spine, ma apprezzando sopratutto il profumo delle rose Un bel buogiorno, a tutti, accompagnato da un bel sorriso :-)))) il sorriso dello scampato pericolo...

10 commenti:

  1. Carissima rosy ringraziando il cielo non ti è accaduto nulla!! Un abbraccio forte e non pensarci più hai ancora tanti post divertenti da fare ^_^

    RispondiElimina
  2. Rosy
    Anche a me una volta mi è successo la stessa cosa...La paura è stata talmente forte che da allora la prima cosa che faccio è controllare tutto anche la cintura ha la sua importanza....e se non sbaglio tu spesso dimentichi di allacciarla vero?
    Comunque tutto bene quello che finisce bene...
    UN ABBRACCIO
    eBUONA GIORNATA
    LINA

    RispondiElimina
  3. 'A capa fresca!!! ho sorriso anche se non ho tradotto bene ma penso che comunque il tuo Angelo - nel vero senso della parola - ti ha protetto e ha voluto dirti la sua visto che tu fantastichi.

    RispondiElimina
  4. Rosy, è andata davvero bene. E' stata una fortuna, sai, davvero basta poco. anch'io non metto mai la cintura. La distrazione è causa di gravi conbseguenze. Spero sempre che tu stia bene ti sento un po' come il mio angioletto custode Ti penso sempre sai, in questo momento sto passando un brutto periodo.

    RispondiElimina
  5. Ciao,bella e fortunata signora!Ma ti capitano proprio tutte,Rosy?
    Ti lascio un saluto ,passerò ad aggiornarmi.Un abbraccio-

    RispondiElimina
  6. Mà, LA CINTURA!!!! Porca miseria, ma che ci vuole? La prendi, la attacchi e non rischi di morire per una scemenza e mi fai prendere un colpo al cuore!Lalla

    RispondiElimina
  7. Ciao Rosy, sai cosa mi avrebbe detto Mao: Porca miseria mi e andata male!
    Poi mi avrebbe raccattata e portata in ospedale per infarto. Quando torno a casa ti sistemo il resto (già sai). Bacio, Viviana

    RispondiElimina
  8. ROSYYYYY, non mi dire che non avevi allacciato la cintura???
    E allora se è così ti devo sgridare, e sono FELICISSIMA di poterti sgridare: nulla è successo! E allora ti becchi la sgridata!
    Ma insomma, vuoi farmi venire un infarto???
    Un abbraccione forte. E un bacione!

    RispondiElimina
  9. Che simpatica Rosy ! Bisogna essere così , ironiche , col senso dell'umorismo per sdrammatizzare gli eventi della vita che , altrimenti , ci schiaccerebbero . Io avrei pensato anche al mio funerale e mi sarei commossa tanto pensando a quella povera donna che ormai non c'era più .Ahahahaha!
    Cia Rosy , buona notte e rimani sempre con "a capa fresca"!!!

    RispondiElimina
  10. Cara Rosalba, grazie, comunque so congtrollare bene la paura.un bacio.

    Cara Lina, non me lo hai mai detto che era successo anche a te, dunque pui capirmi bene. Un bacio

    Caro Aldo, forse hai ragione tu.Ciao

    Antonella-- La cintura, dici bene...cos'è che ti amareggia? Dai che insieme al tuo camper vi siete fatti una bella villeggiatura. Forse il ritorno ti rende maliconica? Non darmi compiti cosi alti, sai che ti seguo e ti capisco, ma no sono un agioletto.Bacioni.

    Chicchina, in questo caso specifico, cveramente sono stata fortunata. un bacio

    Lalletta, non ti innervosire dai, promesso da oggi userò sempre la cintura, anche se non la sopporto.Un bacione anche al tuo lui...

    Janas, merito la sgridata e mi sto zitta...nessuno infarto, dai al limite mi facevi un bel mazzo di rose è un bel post in mio onore...ciao folletta. Bacioni.

    Paoletta, l'ironia, quella giusta non fa mai male a nessuno, ci aiuta a vedere le cose sotto un'altra prospettiva, ridimensionandole.Finita la vacanza? Bacioni.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...