martedì 30 giugno 2009

Tragedia a Viareggio


Terrore nella notte in Toscana. Un merci deraglia in stazione. Salta in aria un carro-cisterna carico di Gpl. Crollano 5 palazzine. I nuovi dati forniti da Bertolaso (foto): non è chiaro il numero dei dispersi. I feriti sono decine. La tragedia dei bambini. La causa secondo le Ferrovie è stata il cedimento del carrello del vagone che appartiene a una società straniera. Berlusconi: "Nel pomeriggio vado a Viareggio a prendere in mano la situazione" dagli inviati LAURA MONTANARI, MAURIZIO BOLOGNI e MICHELE BOCCI - Commenta
Epifani: "Tragedia annunciata" / Le FS: "Ritardi, deviazioni, linea divisa in due" /Scheda: Auto gpl: i controlli
LE FOTO DEL DRAMMA: FIAMME IN STAZIONE / CASE CROLLATE / AUTO BRUCIATE / I RESTI DEL CONVOGLIO
AUDIO: I NOSTRI INVIATI / FOTO: LA NOTTE / L'ALBA TRAGICA / DOSSIER REPTV / I SITI STRANIERI / LA TENDOPOLI

La rabbia dei ferrovieri - Avevano già segnalato molte volte i rischi connessi al cattivo funzionamento dei carrelli. L'assemblea nazionale dei ferrovieri esprime profondo cordoglio per le vittime e invita le autorità a non sottovalutare le segnalazioni di pericolo. Dure le critiche alla dirigenza delle Ferrovie dello Stato. In una nota i ferrovieri fanno sapere che "il trasporto ferroviario è un servizio complesso in cui anche il più piccolo incidente o guasto, può determinare immani tragedie e come tale va analizzato e preso, sempre, nella massima considerazione. Rinnoviamo la più ferma critica al gruppo dirigente delle Ferrovie che ha dirottato risorse e tecnologia sul servizio 'luccicante' dell' alta velocità lasciando che il resto del servizio ferroviario, in particolare merci e pendolari, deperisse sia in termini di qualità che di sicurezza".

Non ci sono parole, si mette il caso? La fatalità, di un destino incurante che segue il suo incredibile itinerario di morte?

INVECE E PIU GIUSTO DIRE CHE L'INCOSCIENZA UMANA- E' L'UNICA COLPEVOLE.

10 commenti:

  1. Se trattasi di tragedia annunciata, ci sono gravi, gravissime responsabilità! Perchè si deve sempre attendere un disastro prima di provvedere??

    RispondiElimina
  2. Angelo, credimi, non lo so perchè sempre aspettare che ci scappino i morti?!
    Ho visto che anche tu hai postato questa tragedia.
    A presto.

    RispondiElimina
  3. La domanda è sempre la stessa, di fronte a tragedie che colpiscono persone ignare, senza colpa alcuna: si poteva evitare?

    RispondiElimina
  4. cara serenella questi sono attentati.

    RispondiElimina
  5. Ho sentito la notizia e sono rimasta annichilita, come ho scritto da Angelo.

    Se ci sono responsabilità da chiamare in causa, allora è un fatto incommensurabilmente grave. Se i ferrovieri avevano già segnalato i possibili rischi connessi al malfunzionamento dei carrelli...allora tutto ciò è da condannare duramente.

    Non si può andare avanti così affidando la propria sicurezza soltanto al caso.

    Sono scioccata e fortemente indignata.

    RispondiElimina
  6. Annarita, la storia mi ha insegnato che difficilmente in queste disgrazie c'è qualcuno che paga.

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Cara Rosy
    Non riesco ad entrare in messegen per mandarti e-mail , Il computer portatile di Laura la linea a volte la linea prede e a volte no!
    Riguardo alle vacanze quest'anno sono bellissime ,mi trovo bene con Maria e Mario,anche perchè l'appartamente non sono vincolanta molto grande ognuno fa come vuole .Spero che quando Maria torna a Milano verrai con angelo da noi sono certa che gli farà bene con l'aria di mare e tanti pini , c'è la stanza da letto che è tutta per voi, insomma io ne sarei felice si venite....
    E voi come state ? tutto bene! e Gianluca? se mi vuoi mandare un e-mail fallo nel messegen di Laura e da li ci comunichiamo...
    Un abbraccio a voi tutti.....Lina
    Abbiamo una verante molto molto

    RispondiElimina
  8. Una tragedia gravissima, le nostre vite sono affidate all'incuria di altri...
    io sono sempre più senza parole... ma sbaglio: mai come in questi casi bisogna spenderle.
    Anche se in realtà servirebbero i fatti.

    RispondiElimina
  9. Janas hai ragione..il vagone del treno era diretto a Caserta.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  10. Lina, sono contenta delle belle notizie che mi dai.
    Per l'invito che mi fai, ancora non posso dirti nulla.
    Tra quindici giorni devo ritornare dal dentista...
    l'altro giorno, sono ritornata dal mio dentista...non quello del rione.

    Cosi Rao, mi ha inciso il cordone che si era formato sulla gengiva, per rigenerarla e riportarla come era in origine-
    Adesso sto male, mangio solo liquidi con la cannuccia, ogni cosa che ci passa sopra vedo le stelle-
    Sto prendendo antibiotici e una pomata da plasmare sulle parti incise.
    Mi stavo un po rimettendo, adesso ho perso quel chiletto preso in Francia
    Le mie notizie sono meno belle delle tue mi dispiace dovertele comunicare.

    Ci sentiremo per telefono, appena posso parlare meglio-

    Un abbraccione a tutti.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...