domenica 28 giugno 2009

Le cinque cose che più odio di me


Botero Fernando "Natura morta con anguria"


1-non mi sopporto quanto pretendo da altri la chiarezza, solo perchè credo di essere sempre molto chiara e trasparente.

2-mi odio quanto sento di voler dire qualcosa e mi sto zitta per paura di offendere


chi mi ascolta, anche stando dalla parte del vero...non della ragione...la ragione è soggettiva al momento, al caso e alla persona...il vero è vero e basta.

3-non mi sopporto, quando perdono sempre tutto e tutti, dando agio a chiunque di rifarmi lo stesso male e io sto li sempre a fingere di non aver capito...ma perchè? (c'è qualcuno che mi sa spiegare)?

4-vorrei essere più decisa nelle cose e nelle scelte invece tentenno sempre e facilente metto da parte il mio desiderio a favore di un altro.

5-Vedere negli altri la strafottenza e fingere di non capirla,
solo perchè non mi va di discutere con i se e con i ma...i se e i ma...sono cosi ridicoli e portano fuori pista.

Ma sarò normale?
Bho!!!
Vorrei solo vivere senza tante storie intorno
Una vecchia canzone diceva
" datemi un motivo semplice ed io saprò cantarlo"

21 commenti:

  1. Il punto numero 3 purtroppo non te lo so spiegare... lo farei molto volentieri, ma io sono esattamente come te. E ti capisco, caspita se ti capisco.
    Mi fido, ci fidiamo, sarà anche questo, sarà che non vediamo mai il "male" negli altri.

    Sei una persona sensibile e attenta agli altri. E chi ne approfitta facendoti del male, non ha capito nulla dalla vita.
    Non sbagli tu, sbagliano loro che perdono anche la possibilità di arricchirsi.
    Ciao Rosy, baci

    RispondiElimina
  2. Rosy, come ci assomigliamo!
    Non mi va di aggiungere altro.

    RispondiElimina
  3. Guarda, potrei averli scritti io, questi cinque punti, perciò di consigli non te ne posso dare. Però io mi sento normale. Sono gli altri che non capiscono questo genere di sensibilità. E comunque, a quanto pare, non siamo le sole...

    RispondiElimina
  4. Sei te che sei giusta rosy. Diffido sempre da chi ha troppe verità in tasca. Prima avevo tante certezze... man mano che il tempo passa ne ho sempre meno e mi riconosco sempre più in quei tuoi cinque punti. Prima rispondevo ora preferico far finta di non capire e taccio. Io stò meglio così.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  5. Rosy, quoto i commenti di coloro che mi hanno preceduto. Tu sei un essere meraviglioso. La generosità e la bontà d'animo fanno agire come agisci tu. Quindi non devi odiare tali comportamenti, ma andarne fiera.

    Non c'è molto da spiegare rispetto al terzo punto:
    - perdonare è proprio di chi ha un animo grande e nobile. E' naturale che tu preferisca fingere di non aver compreso, passandoci sopra. Sono gli altri, come afferma janas, che perdono una occasione per migliorare.

    Ti abbraccio con affetto, donna delle meraviglie...
    annarita

    RispondiElimina
  6. Cara Rosy,molto spesso anch'io mi sono chiesta se fossi normale o meno: molte delle cose di cui parli fanno parte anche della mia indole e talvolta ne abbiamo parlato in famiglia, perché anche mio marito è un po' così e, di conseguenza, anche i nostri figli: una volta mio figlio mi disse" Mamma, siamo diversi dagli altri, ma penso che sia una buona cosa!" e così io dico a te, non devi chiederti se sei normale ma considerarti come una persona che esce fuori dal coro; siamo in un mondo fatto per lo più per gli strafottenti, per i prepotenti... ma sono certa che anche se ci fosse data la possibilità di rinascere, torneremo ad essere come siamo.E comunque non siamo sole, in questa pagina di commenti, siamo in ottima compagnia. Ciao cara amica, ti auguro un buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  7. Rosy cara! Non sei normale. Tu sei una persona speciale.E quelli che hai elencati non sono difetti. Sono tue caratteristiche. Essere indecisa è un pregio. Il dubbio fa riflettere e poi cosa c'è di sicuro nella vita? Un bacio con tanto affetto

    RispondiElimina
  8. Janas, odio queste cinque cose, perchè come giustamente dici tu, ci fidiamo, ma oltre che fidarci, aspettiamo che attraverso il nostro atteggiamento arrivi un messaggio...invece, niente, e si convincono pure che i diversi i sciocchi siamo noi.
    Dai commenti, arrivati, posso dire di stare in'ottima compagnia.

    RispondiElimina
  9. Stella, fai bene a non aggiungere nulla,le migliori parole son quelle che non si dicono...anche se a riguardo ho una mia teoria.
    Bacio

    RispondiElimina
  10. Caro Angelo, ho piacere, di sapere che questi cinque punti sono anche i tuoi.
    Evvai!!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  11. Cara Rosy, anch'io come te parlavo...poi, ho capito...e cosi mi sono adeguata al mondo, alla vita agli esserei umani.
    Da noi c'è un vecchio detto che dice..."ogni capa è nu tribunale"
    Bacioni.

    RispondiElimina
  12. Cara Rosy, nonostante il grande rispetto e affetto che provo per te, rimango male quando parli di adeguarsi.
    Il fatto è che, se vogliamo vivere un po' discretamente, l'unica ricetta è quella, ma ... che peccato non riuscire più a ribellarsi, come si faceva da giovanissimi.
    E la fiducia? Anch'io mi fido di tutti, ma quante truffe o delusioni porta questa nostra fiduca, cara Rosy.
    Ti abbraccio, sei sempre un grande tesoro,
    Lara

    RispondiElimina
  13. Cara Annarita, odio queste cinque cose di me, perchè, do l'impressione a chi non mi capisce di essere o molto buona o molto scema.
    Invece, non sanno che mi accorgo di ogni bassezza.
    Ho imparato che lottare non serve a nulla contro certe persone.
    E poi da tempo ho alzato una bella bandiera bianca, ho deposto ogni arma, questo è la mia uscita di sicurezza dalla vita.
    Un bacione e grazie per "donna delle meraviglie" come mi piace!!

    RispondiElimina
  14. Cara Paola, ti capisco bene, perchè anche nella mia famiglia i ragazzi mi dicevano le stesse cose dei tuoi figli, anzi il primo mi accusò anche di averli cresciuti come tanti baccalà e che il mondo non aveva di bisogno di tipi come me...

    Aveva 24 anni e mi feri tanto
    Figlio mio, sono tua madre, non potevo insegnarti il male, non potevo dirti che il mondo era cattivo, non potevo mettere nel tuo cuore le difese...perchè le difese induriscuno il cuore, e poi che ti dovevo dire? Ho cercato con tutte le mie povere forze insieme a vostro padre di darvi le tre cose più importanti. Amore, istruzione e la tranquillità di vivere in serenità
    Caro figlio, inoltre non potevo insegnarti la cattiveria,non fa parte di me e tu lo sai.
    Vi ho insegnato le cose più belle, onestà sotto tutti i punti di vista, il perdono è l'amore, di cosa mi accusi?

    L'ultima parola di mio figlio prima di sposarsi fu...tu sei una donna molto intelligente e mi baciò
    Raramente lo vedo,raramente.. gli avvocati secondo me sono la razza più brutta e mio figlio, sempre secondo me, con questa sua professione e ritornando a quello che mi disse, deduco che fare l'avvocato è stato per lui un danno....dicono che sia bravo a me mi basta che sia onesto...il resto...

    Ciao Paola e buona settimana, scusa questo mio commento e che quando si parla di figli io...

    RispondiElimina
  15. Cara Antonella tu sei di parte, perchè so quanto affetto provi per me e sai anche che il tuo affetto è ricambiato.
    Buon riposo nel tuo camper...e che sogni che fai...
    Un bacione.

    RispondiElimina
  16. Cara Lara, bentornata come va? senz'altro meglio.
    Lara, ecco perchè odio questi punti...ci sono giorni che vorrei gridare ribellarmi ma poi penso
    e mi sto zitta...
    Comunque, io mi sono arenata...
    e sto bene cosi.
    Guardo il mondo da lontano, quanto male mi ha fatto questo mondo.
    Un bacione grande.
    Stammi bene mi raccomando

    RispondiElimina
  17. algunos de esos defectos se pueden ver como virtudes

    RispondiElimina
  18. amor y libertad ha detto...

    algunos de esos defectos se pueden ver como virtudes

    29 giugno 2009 5.03


    alcuni di questi difetti possono essere considerati come virtù

    RispondiElimina
  19. Stavo per dire ..... .. che hai soltanto cinque cose che più odi di te.
    Io ho smesso di contarle perchè sono troppe.
    Ma io sono quello che sono, ormai non posso più cambiare.
    Fatti coraggio e apprezzati come ti apprezzano gli altri, compreso io naturalmente.

    RispondiElimina
  20. Ciao Alduccio, hai ragione,sai che ti dico? che attraverso il blog ho conosciuto tante belle persone e mi piacete tutti
    Noi bloggers, siamo gli ultimi romantici di una razza in estinzione.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...