Archivio blog

martedì 31 marzo 2015

Grazie Marietto

Il mio nipotino di otto anni  come arriva a casa va al computer
e mi scrive una poesia sul blocco note. Posto l'ultima.


Domenica 29 marzo 2015

Dedicata alla nonna

AMORE PER TE
il vento canta
eppure finge ancora
di star bene con il  raffreddore,
 ma non finge
 se c è l'amore,
 perche l'amore
 dura per sempre
 anche se si sta male.
Ti  ricorderò per sempre nonna
dovunque andrai.
fidati
ti amo
Marietto.

Il suo papà dopo averle lette, quardò il bambino e gli chiese.. che significato hanno queste parole?
Prontamente risposi.
Non preoccuparti Giancarlo, che  io ho capito le parole del mio piccolo Leopardi.




sabato 28 marzo 2015

Più vicino, Dio mio, a Te



Dedico questo Meraviglioso Canto alle 150 Vittime  del disastro di Germanwings.
Ora Siete  Figli della Luce. 

(Il coro della cappella BYU Vocal Point della Brigham Young University , Fondato Dagli studenti Nel 1991) 



 Più vicino, Dio mio, a te "Più vicino, Dio mio, a Te" è un inno cristiano del 19 ° secolo da Sarah Fiore Adams, liberamente ispirato Genesi 28: 11-19, la storia del sogno di Giacobbe. Genesi 28: 11-12 può essere tradotto così: "Così è venuto in un certo luogo e vi rimase per tutta la notte, perché il sole era tramontato Poi prese una delle pietre di quel luogo e lo mise alla testa, e. . si coricò in quel luogo per dormire Poi si sognava, ed ecco, una scala è stata costituita sulla terra, e la sua cima raggiungeva il cielo, e là gli angeli di Dio salivano e scendevano su di essa ... "

 Testo della canzone

 Più vicino, mio ​​Dio,
 a Te, più vicino a te!
E' sebbene sia una croce che mi risuscita;
 Ancora tutta la mia canzone sarà più vicino,
 mio ​​Dio, a Te,
Coro: Più vicino, mio Dio, a Te, più vicino a te!
 Anche se, come il viandante,
il sole andato giù,
 L'oscurità sia su di me, il mio riposo una pietra;
 Eppure, nei miei sogni sarò più vicino,
 mio ​​Dio, a Te,
 Non lasciare che il modo in cui appaiono passi unto
 Tutto che tu mi mandi nella misericordia
Angeli invitano me più vicino,
 mio ​​Dio, a Te,
Coro Poi, con i miei pensieri di veglia luminose con la tua lode,
 Fuori dei miei dolori pietrosi Bethel io rilancio;
Quindi, i miei guai per essere più vicino,
 mio ​​Dio, a Te,
Coro O se sull'ala gioiosa, fendendo il cielo,
 Sun, luna e stelle dimenticato, io volo verso l'alto,
 Ancora tutta la mia canzone sarà, più vicino,
 mio ​​Dio, a Te,
Sono in casa di mio padre, sicuro e riposo,
C'è nel mio amore del Salvatore, perfettamente benedetto;
 Età dopo l'età per essere, più vicino a te mio Dio.


Dal Web Traduzione non perfetta ma si capisce il senso.

Digiuno

Albero di fico- del nostro giardino.
Conosci la storia di quel soldato che combatteva nelle crociate?
Be', il suo capitano gli aveva detto un giorno  che se moriva in battaglia avrebbe cenato con Cristo in Paradiso, ma il soldato fuggi.
Quando ritornò, a battaglia finita, gli chiesero perchè fosse fuggito: " No,- replicò il soldato- oggi io digiuno".
John James Osborne.

Questa mattina mentre spolveravo la libreria, mi son trovata a spostare dei libri ne ho preso uno e l'ho aperto a caso e mi trovo a leggere, proprio quello che ho postato. Nel leggerlo ho sorriso e  mi ha messo di buonumore. 

mercoledì 25 marzo 2015

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...